SANGIMIGNANO: Connubio complicato

4 Settembre 2019


A Bocce Ferme: La retrocessione dalla serie D dopo aver sperato fino all'ultimo di poterci rimanere non é stato un colpo tremendo come potrebbe sembrare ...sotto le Torri sono abituati all'ascensore fra la Serie D e la Categoria Regina ...é vero che le scorie da eliminare sono molte ma con l'avvento dell'esperto e pragmatico diesse Aleandro Aiazzi coadiuvato dal mister Fabio Ercolino profondo conoscitore della categoria nonché della filosofia pallonara delle Torri l'opera di ristrutturazione é stata portata a compimento: via le sturmtruppen dell'era Sigaraccio, confermati solo alcuni dei bipedi che conquistarono la promozione in serie D dopo lo spari con la Cuoiopelli integrati da alcune vecchie glorie in fuga dal Triangolo delle Bermude vedi Galbiati, Crocetti, Bruni, Ceccatelli e Gianmarco Cicali con l'aggiunta di promettenti giovani del proprio e altrui settore giovanile. Non so quanto apporto positivo possono portare le citate Nonne Papere ...ma questo offriva la Valdelsa grazie all'amnesia che ha colpito i "Leoni" e alla mania di stupire dei "In su la cerchia Tonda". Confido molto nella tenacia di Ercolino che come pochi altri sa toccare le corde dell'onore e dell'orgoglio di tali ceffi ....se non ci riesce lui a ridar loro la voglia di correre e tornare agonistici smarrtite da tempo allora saranno dolori per il presidente Nogara e tutta la comunità pallonara Neroverde.


Debolezze:. Lo stadio dei Neroverdi denominato “Santa Lucia” é una cosa incomprensibile ..non tanto per la sua struttura ..ci sono un prefabbricato con il punto ristoro e la stanza della segreteria, due tribune entrambe coperte dalle ridotte dimensioni come del resto il terreno di gioco, purtroppo quando piove diventa impraticabile..ma il problema vero é che l'impianto sportivo si trova in aperta campagna, distante 4-5 chilometri dalle Torri, alla domenica, con gli attuali chiari di luna di partecipazione, gli spalti sono semivuoti ...per gli sportivi locali e gli atleti specie in inverno starci é disagevole e per raggiungerlo occorre un mezzo privato ..quelli pubblici sono sporadici ...però se la partita non é appassionante c'é il piacere a seconda della stagione di andare nei campi adiacenti a gustarsi grappoli di vernaccia, magari in qualche botteguccia degustare le specialità agroalimentari locali come gli insaccati della Cinta Senese, miele, pecorino e zafferano ...se poi c' é una botta di culo può capitare di vedere Angela Merkel o l'ex premier britannico Tony Blair.


Sussurri e Grida: .….i successi delle femmine pallonare alla Coppa del Mondo hanno dato i loro esiti funesti ... il calcio in gonnella é entrato prepotentemente nel circuito dei mass media, perfino alla domenica sportiva servizi su servizi ...per me aveva ragione l'ex presidente della LND quando ebbe il coraggio di dire quello che disse dopo di che fu additato come persona disdicevole e cacciato. Comunque sia di tanta disgrazia il Sangi ha trovato apparente beneficiato ...infatti la Florentia (serie A femminile) nella persona del suo intraprendente presidente Tommaso Becagli ha chiuso le trattative con il Sangimignanocalcio del presidente Nogara e con l'Amminiitrazione Comunale della Città delle Torri per fara sede della sua attività. . ...però mi chiedo come mai una società che rappresenta la guelfa Firenze va a cercare asilo nella ghibellina terra senese ..forse perché dopo le esperienze alla Belmonte dove ancora é contenzioso per un box lasciato in mezzo ad impicciare l'attività e lo scorso anno a Figline quando a causa degli allenamenti il manto erboso del De Buffa fu traumatizzato e la promessa lauta sponsorizzazione subì un contraccolpo ...certo se le risorse dei Turriti son poche e le ambizioni alte il rischio va corso ...okkio amici Neroverdi!!!



Visto 291 volte | Commenti

calciocapace

Collaboratore

Login o Registrati per commentare