POGGIBONSI: La Novella dello Stento

12 Settembre 2019


A Bocce Ferme: La novella dello stento che dura tanto tempo é andata in onda in quel di Poggibonsi per tutta l'estate. E' stata veramente appassionante, a tratti esilarante ...il presidente Gaetano Mesce ha inscenato una commedia dell'arte che neanche il grande Peppino sarebbe stato capace di partorire ….Gaetano Mesce a Calciocapace sta simpatico, grande personaggio che non ha avuto paura a mostrarsi per quello che é a seconda delle situazioni: se il giorno era pari o dispari ...se era nuvolo o c'era il sole ...é apparso ora un affarista, ora un filantropo, ora disincantato ..sta di fatto che nel suo peregrinare per cedere le quote della s.r.l. pallonara prima alla cordata dei Poggibonsesi capitanata da “Scarsocrinuto” Massimo Fusci poi alla cordata dei fiorentini rappresentata da “Nipote” Filippo Corsi ha avuto un ripensamento dietro l'altro tanto che il tempo é passato e i giocatori dei Leoni sollecitati a migrare presso altre società alla fine non hanno saputo aspettare la conclusione della crisi. Chi si é preso l'onere di guidare il Poggibonsi ha una scatola vuota, della vecchia squadra non é rimasto nessuno o meglio solo qualche scadente under. Per una società blasonata come quella Giallorossa, anche se il tempo a disposizione é scaduto, non dovrebbe essere difficile formare una squadra attraverso il mercato degli svincolati ...però i pescioloni sono dichiarati pochi mentre i bipedi da ingaggiare sono tanti ...Di sicuro Massimo Fusci ha molte ore di navigazione sulle spalle e saprà dove mettere le mani ...é probabile che la squadra sia completata al Mercatino di Natale. L'allenatore é stato individuato in un amico di lunga data, Antonio Cioffi.....di certo molti trainer avrebbero declinato l'invito perché sicuri che “Mike” vorrà interferire sul loro fare.


Debolezze: Fusci a chi gli chiede che Poggibonsi sarà risponde senza giri di parole: “l’obiettivo primario é quello di una tranquilla salvezza, cercando inoltre di lanciare e valorizzare giovani elementi. Costruiremo una rosa composta in larga parte da under 20 e 21, con qualche 'vecchiaccio' a fare da guida, sia dentro che fuori lo spogliatoio, chiamati inoltre sul campo a trascinare con l'esperienza e con il carisma i più giovani compagni”..


Sussurri e Grida: ...i tifosi più responsabili durante la passata stagione avevano iniziato a vedere nugoloni e anche qualche baturlo, vedi il ripulisti dopo la sconfitta alla prima giornata, le dimissioni del diesse Manganiello, la tolleranza verso l'inefficienza di mister “Masaniello”, il mancato utilizzo dei rinforzi cavati al Mercatino di Natale …Tanta era la costernazione dopo la sconfitta nei play-off e ancor peggio dopo l'impossibilità di effettuare la domanda di riallamamento che battevano la testa nel muro dicendo: dell'Eccellenza non ne possiamo più!! …. è dal 2004 che non si vince nulla!!!! Cari signori é bello fare proclami ma poi occorre saperli attuare ...il tempo di “armiamoci e partite” è tramontato, non serve a niente esporre uno striscione in Largo Gramsci con scritto “Di padre in figlio un amore che mai finirà: U.S. Poggibonsi la storia della nostra città”.


Visto 424 volte | Commenti

calciocapace

Collaboratore

Login o Registrati per commentare