Eccellenza : Il punto alla fine del girone d'andata

1 Gennaio 2019


Ora che é terminato anche il Mercatino di Natale per correggere quello che non va non c'é più spazio per il buonismo, bisogna ricorrere a terapie assai drastiche quali la cacciata del mister e se non basta al mercato nero delle “combine” … I mister con i rinforzi ottenuti se non materializzano da subito gli investimenti in punti non possono continuare a condurre la squadra ..d'altra parte anche i dirigenti sanno bene che le possibilità di invertire il trend cambiando l'allenatore sono poche ..se una squadra é di merda rimane di merda...ci sarà chi da autentico sportivo si mette il cuore in pace e inizia a programmare la stagione successiva e chi invece in possesso di un DNA da mariolo, nonostante tali illecite pratiche siano state smascherate e i rei processati, condannati ed esposti sui mass media al pubblico ludibrio, non si vergognerà a riproporle. La vetta della classifica pare destinata a un serrato duello fra Granocchi e Leoni, le altre contendenti sembrano ormai accontentarsi di un piazzamento play-off insidiate dalla Rignanese che é uscita rafforzata dal mercato di riparazione. Nella Ghiacciaia le cinque ibernate, Castiglionese, Pratovecchio, Bucinesae, Porta Romana e Antella hanno iniziato lentamente il disgelo alluzzate dal fermo-punti di Signa e Foiano. Per completare il quadro un po' di statistica spicciola: maggior numero di gol il Poggibonsi con 39, miglior difesa il Grassina con 14, peggior attacco Antella e Bucinese con 11, maggior numero di vittorie il Grassina con 12, minor numero di vittorie Pratovecchhio e Castiglionese con 1, minor numero di sconfitte il Grassina 0, maggior numero di sconfitte la Castiglionese con 13, minor numero di pari Foiano, Porta Romana e Pratovecchio, minor numero di pari 2 la Castiglionese.


GRASSINA (40): ...la squadra nel Mercatino di Natale con l'arrivo del jolly Meacci e della quota in attacco Kthella ha migliorato l'organico ma l'assenza di una quota 00 efficace in difesa é da risolvere, Zampa di Velluto sta tessendo la tela per reperirla sul mercato dei professionisti ...comunque sia é impensabile ripetere lo score del girone d'andata, 40 punti sui 48 disponibili, a meno che il testa a testa con i Leoni non prosegua fino al termine del campionato ..però la Categoria Regina é una brutta bestia e nel girone di ritorno, fra chi vuole una posizione play-off per giustificare una stagione in chiaroscuro e soprattutto perché nessuno vuole retrocedere, fare bottino pieno su certi campi é difficilissimo.


POGGIBONSI (37): ..la corsa al titolo più che dai risultati del Grassina dipenderà dalla “Ghenga Giallorossa”, sono convinto che i vari Cicali, Galbiati, Tafi, De Vitis anche se inconsciamente non faranno di tutto per primeggiare ...per loro vincere significa mettere a rischio la permanenza fra i Leoni, sito in cui stanno a meraviglia. La dirigenza con il Mercatino di Natale ha preso atto di alcune carenze ed ha potenziato la squadra con bomber Vangi e l'esterno mancino Razzanelli però Mazzolli e Tafi si sono infortunati e il parco quote é stato smembrato, il solo arrivo del trequartista Bracci peraltro di difficile collocazione visto l'abbondanza in attacco di Nonne Papere non é sufficiente a creare alternative ..probabilmente il diesse Manga ha pronto un colpo per la difesa al mercato dei professionisti... tutto chiaro ma se non viene ingaggiato un centrocampistone il gioco dei Giallorossi non scorrerà mai fluido e armonioso come vorrebbe mister “Masaniello” Bifini


FORTIS JUVENTUS (29): ...é proprio il caso di dire tutto bene quel che finisce male ...mai una società é stata più felice di quella Borghigiana per il mezzo flop in corso ...effettivamente il fu diesse Emiliano Frediani aveva fatto le cose in grande durante l'estate, rosa di ottimo livello dalla cintola in su ..mancava qualcosa in difesa ma sarebbe stato un gioco da ragazzi metterla a punto. I dirigenti si sono impressionati della bella squadra che stava venendo fuori e hanno iniziato ad infilare bastoni fra le gambine dell'Emili e questi ha fatto le valige ..logicamente specie nelle gare casalinghe quando la squadra ha dovuto fare la partita il reparto arretrato ha preso delle libecciate, ragion per cui a meno di miracoli i biancoverdi sono usciti dalla corsa al titolo ..Ai caporioni non li é parso il vero e si sono dedicati alla costruzione di un sodalizio che sia espressione della fauna locale, vedi il ritorno al Romanelli del figliol prodigo l'attaccante Zeni e il progetto voluto dal dirigente Filipponi sul potenziamento del settore giovanile affidato a mister Tortelli detto “Geck”.


VALDARNO (29): .é la sorpresissima del campionato ...il diesse Antonio Mazzuoli con il mister Massimo Zavaglia portato al seguito dalla terra dei Ruspanti dalle Gambe Gialle é riuscito a confezionare un organico tanto eterogeneo quanto efficace ...sembrava che dopo un inizio scoppiettante il tutto rientrasse nei ranghi ma nell'ultimo mese c'é stata una nuova impennata di risultati eclatanti in coincidenza della nuova collocazione di Mirante che finalmente é tornato a giocare in attacco


ZENITH AUDAX (28):...hanno un'ambientazione eccessivamente localistica eppure sono un capoluogo di provincia a due passi da Firenze ma i bipedi sono praticamente tutti di estrazione laniera ..chissà cosa avranno in testa il presidente Valentini e il factotum Massiccio ...forse volutamente vogliono tenere un profilo basso per non essere invischiati nella crisi del Prato calcio o forse nonostante i tre anni di Categoria Regina hanno ancora un profilo amatoriale o se preferite da saggia civiltà contadina, un passettino alla volta ...però con i passettini é difficile fare il balzo di qualità anzi é proprio impossibile ..hanno bisogno di un'occasione e questa manco a farlo a posta é arrivata con la finale di Coppa Italia di Eccellenza fase Regionale che si disputerà al New Bibe il 9 gennaio c.m. ... se vinta dè la possibilità di essere promossi in D attraverso la fase finale a carattere nazionale ...onestamente penso che ci voglia culo ma la squadra per fare l'impresa c'é ...devono però privilegiare la coppa in tutto e per tutto ...praticamente in campionato far giocare un undici alternativo che faccia scivolare i blaugrana fuori dai play-off mentre in coppa va schierato l'undici titolare fresco e lucido ..tenere il piede su due staffe non porta a nulla e si passa da bischeri.


COLLIGIANA (28): ..poveri biancorossi, i nodi della serie D vengono al pettine uno dietro l'altro ...organico tutto in rifacimento, il presidente Rugi squalificato per due anni a causa di una vicenda di calcio giovanile, il diesse Marcello Bucciarelli non ha elaborato nessuna strategia per il Mercatino di Natale ….per fortuna dei Valdesani a guidarli c'é mister Alessandro Deri che con sagacia e senso di responsabilità conferma gara dopo gara di essere uno dei più interessanti allenatori recentemente approdati alla Categoria Regina ...ma nel girone di ritorno ci saranno problemi perché l'undici assemblato sarà spesso falcidiato a causa di squalifiche e acciacchi e siccome i sostituti sono delle mezze mestole o bipedini inesperti l'attuale felice posizione play-off é a rischio evidente


BADESSE/FATTORIA DI LORNANO (27): ...con il Mercatino di Natale il gerente della società “Spandi e Spendi Effendi” aiutato dal nuovo braccio destro Emli che ha affiancato lo storico ruspante Francesco Stazzoni ha ridisegnato la squadra. Dentro due top come il fantasista Pirone e il geometra Cruciani, via molte quote e alcuni bipedi di contorno ...in effetti ora l'organico pare più equilibrato anche se perdura la penuria di quote di valore che dovrebbero arrivare dal mercato dei professionisti ... Bando alle ciance, la voglia di serie D di “Spandi e Spendi Effendi” é immensa, la si vuol raggiungere vincendo i play-off regionali e successivamente quelli nazionali ...impresa difficilissima ma possibile vista la determinazione mostrata dalla dirigenza ...cosa peraltro non confermata dalla squadra che nella grande occasione avuta di accedere alla finale di Coppa Italia Toscana nella gara di semifinale contro lo Zenith é scesa in campo assai rinunciataria ..é questa distonia che deve preoccupare.


BALDACCIO (21): ...quando Panino ha capito che non c'era nessun rischio di infilare nella griglia play-out nonostante la squadra avesse iniziato un trend positivo ha rinunciato ai due mestieranti meridionali, il difensore Pasquale Saccà e il compassato centrocampista Andrea Castellano lasciandoli liberi ….con questa mossa il diesse Bruni si conferma il più furbacchiotto del lotto, risparmia un sacco di pescioloni tanto l'obbiettivo della permanenza in categoria é ormai acquisito..saranno sufficienti il magico Quadroni e Toro Scatenato a reperire i punti per la tranquillità e in contemporanea é stato fatto spazio in organico per valorizzare alcuni giovani di belle speranze per un possibile nuovo ciclo


RIGNANESE (21): ,,,.ad inizio anno sembrava che non si cavasse un ragno da un buco visto il dilungarsi con la domanda i ripescaggio ..di conseguenza la costruzione della squadra era cominciata con grave ritardo ..ma il diesse Bacconi con la proverbiale calma che lo contraddistingue unita ad una forte determinazione nel conseguire l'obbiettivo riuscì ad allestire un undici decente che mister Nenciarini ha ben plasmato portandolo ampiamente in zona sicurezza e per di più infarcito di quote …il diesse Bacconi nel mercato di riparazione ha fatto un ottimo lavoro é riuscendo senza l'ausilio di pescioloni a reperire quello che occorreva per completare e potenziare l'undici biancoverde: un portiere affidabile David Vestri (98), un difensore centrale che desse sicurezza al reparto Francesco Ranieri (98) e un puntero atto a far salire la squadra e andare in rete Flavio Foffi (99), con tali ingaggi la squadra é a posto e può dare all'assalto ai play-off. La dirigenza é particolarmente felice delle prospettive che ha preso la stagione soprattutto perché ha un undici fatto di tutte quote, gli unici giocatori vecchi sono capitan Privitera (94) e Serinelli (97) ..Il premio in pescioloni della stagione sportiva 2018/2019 relativo al solo girone di ritorno predisposto dalla LND per le Società di ciascun girone dei Campionati regionali di Eccellenza e di Promozione che utilizzano bipedi in quota é già stato assegnato prima che sia emanato il regolamento ….la società beneficiata é la Rignanese.


LASTRIGIANA (21): ...nelle ultime 4 gare solo un puntino con lo scassettato Porta Romana inoltre con la finestra di mercato natalizia il diesse “Quattrocchi” Andrea Pucci ha nuovamente pisciato fuori del vaso probabilmente con l'assenso di mister Togo poiché la società non é stata in grado di trattenere due interessanti giovani in quota campioni d'Italia juniores, il portiere Lapo Eletti (98) che ha preferito andare a fare la riserva alla Rufina e il puntero Leonardo Mazzoni (00) volato a Montespertoli dove nelle tre gare disputate é sempre andato in gol ...alla Guardiana ci devono essere i pruni ...ormai i play-off sono impossibili da conquistare come é impossibile essere coinvolti nella lotta play-out per cui meritava far giocare i due scudettati anziché rallevare nonne papere di dubbio rendimento ..chissà cosa c'é sotto?? ….prima o poi qualcuno scoppia.


FOIANO (16): …dopo 4 pari consecutivi sono arrivate due batocchiature ... la vittoria manca dal 28 ottobre quando grazie a Furetto fu espugnato il campo dell'Antella ...se continuano così gli amaranto sono ancora in tempo a infilare nella ghiacciaia ...il Mercatino di Natale ha visto solo partenze e l'infermeria é sempre affollata ..a poco é valso la fine della squalifica di Zacchei ..i dirigenti sono alla ricerca di un paio di pezzi presso il mercato dei procuratori in nero ...non dovrebbe essere difficile reperirli ...c'é molta offerta da Roma in giù peccato che molti son palloni gonfiati o inidonei fisicamente ...prendere o lasciare ...la scatola si apre solo dopo il versamento dell'obolo.


SIGNA (16): ...il mitico diesse Peo si vanta che da Signa non é mai stato cacciato un allenatore per mancanza di risultati ..se se ne vanno lo fanno da sé a meno che non diventino petulati reclamando rinforzi che la società non si può permettere ...mister “Animalunga” Cristiani a quale delle suddette categorie appartiene??? ...dopo la vittoria alla 5^ giornata a Castiglioni nelle successive 8 gare, 3 pari e 5 cruente sconfitte....alla 14^ giornata la resurrezione con la vittoria nel derby ma nelle ultime 3 gare altrettante batoste ...la Ghiacciaia si avvicina!!!!...é tutta colpa di Animalunga oppure le nonne papere iniziano a non fare più l'ovo??? …Coppola causa la pubalgia gioca solo spezzoni, “Nottolo” Alicontri greggia con una evidente imperfetta deambulazione, Tomberli e Marrani la porta non sanno più dov'é e Cappelli pare inciucchito …i giovani arrivati al seguito del mister non sono male, logico che cerchi di farli giocare togliendo il posto a qualche mammasantissima e qualche mugugno si sente...però Cristiani deve decidersi, il mezzo servizio non va bene né per le storiche Nonne Papere né per le promettenti quote ….così facendo il rischio della marmellata é altissimo.


ANTELLA (12): ...riuscirà Ciounfegato a ripetere il girone di ritorno della passata stagione??? ..gli Aruspici dell'Olimpo pallonaro sono scettici .. presso i banchi del mercato paesano del giovedì i saggi old biancocelesti a tal proposito bisbigliano“i miracoli non si ripetono” ...ciononostante il mister si mostra possibilista, vede la squadra uscita rafforzata dal Mercatino di Natale almeno a livello di quote con l'arrivo dell'attaccante Fabbrini (00) e dell'esterno Petracchi (99) ha più possibilità di giostrare la formazione ...poi ci sono i due sudamericani, l'attaccante Ansede Onega Pedro (95) e l'estero avanzato Sunol Rojas Marco (95) tutti da scoprire ….ma soprattutto la grande intuizione del mister é stata quella di convincere bomber Tacconi ad indossare i panni del centrocampista, tale mossa ha rigenerato il reparto conferendogli tecnica e fisicità


PORTA ROMANA (12):....Cavalletta, il Chiaro, Grattaevinci possono dire quello che vogliono ma la perdita del talentuoso attaccante Malotti e di trattore Vettori é stata grave perché non rimpiazzata in alcun modo ...ma quello che mi preoccupa di più non sono tali smargiassate ma la dichiarazione del diesse su Calderini: in pochi mesi si è integrato perfettamente nella famiglia arancionera. Ora se c'era una cosa che mi faceva sperare nella salvezza diretta del Porta Romana era la notoria testa dura tipo ursus del mister che non si piega a compromessi ..mi pare di capire che se é entrato a far parte del cub dei Portaromanini di compromessi ne deve avere strinti più di uno ...e con i compromessi nella Categoria Regina non si va da nessuna parte. ..per farla franca ed evitare i play-out occorre che Signa e Foiano rallentino ancora ..ma non é detto …. Okkio all'ultima posizione, la classifica nella Ghiacciaia si va ricompattando.


BUCINESE (11):..mister Flavus deve pensare esclusivamente a non arrivare ultimo ...la cosa é assai difficile visto gli unici ingaggi espletati da Giuseppone sono del tutto inutili: Benedetto ancora ha da tirare in porta e De Carlo é un bimbetto … credo proprio che con le proprie forze la Bucinese non ce la possa fare ...però ha buone probabilità di poter disputare i play-out perché le altre competitor sono più spocchiose e ci sta che qualcuna rompa ...quindi calma e gesso


PRATOVECCHIO (10):.... le aspettative dopo la storica promozione erano molto più sostanziose ..purtroppo tutti hanno contribuito a far sì di risiedere per tutto il girone d'andata in fondo alla Ghiacciaia a cominciare da mister Fochista pervaso da una profonda allergia alla Categoria Regina ..il presidente Beoni che ha dato troppo ascolto ai vari clan paesani ... ai bipedi arrivati da fuori vallata che non hanno ben legato con gli stanziali ... alla lentezza con cui si é provveduto a cambiar manico ...Con l'avvento di mister Arcadio al posto di Fochista c'é stato l'auspicato cambio di passo: 5 punti in 3 gare frutto di una vittoria e due pari ...chi l'avrebbe mai detto? ...e dire che ripetutamente avevo consigliato “Toto” ai Castiglioni ...il presidente Beoni si deve essere entusiasmato tanto che ha prontamente reperito un centrattacco di colore che però deve essere messo in forma ...


CASTIGLIONESE (5): …. mi viene da pensare che il malocchio che quest'anno attanaglia i Viola sia dovuto ai festeggiamenti per il centenario da effettuare in gloria ...tre allenatori inadeguati, prima “Bandiera” Carboni con assurde velleità guardiolesche ..poi Testadovo” Peruzzi intento più a sistemare i figlioli che la squadra e infine il ritorno di Dedo” Gennaioli il motivatore impareggiabile degli ultimi anni supportato da uno sforzo dirigenziale nella campagna acquisti di Natale che ha portato sotto il Cassero due bipedi consigliati dai procuratori in nero che subito si sono incriccati ..probabilmente o lo erano già oppure sotto sforzo hanno fatto crak. ...speriamo che Babbo Natale abbia provveduto a rimpiazzarli


Calciocapace dall'alto della sua immensità vi porge i più cordiali auguri di felice anno nuovo.



Visto 600 volte | Commenti

calciocapace

Collaboratore

Login o Registrati per commentare