Predire il futuro per orientarlo

10 Febbraio 2019


GRASSINA-SIGNA 3-1 (domenica 10 febbraio ore 14.30), RETI: 3' Degl'Innocenti (GR), al 12' Marrani (SG), al 50' rig. Bruni (GR), . MIGLIORI IN CAMPO: per i Grassina, Metafonti, da dinamicità al reparto di mezzo ...per il Signa, Marrani (SG), bello il gol e sempre in movimento


Ci sono dirigenti, allenatori, giocatori che pur di conoscere la verità sul loro operare futuro consultano maghi, fattucchiere e oracoli di ogni ordine e grado non badando a spese ...di solito tali addetti ai lavori sono destinati ad errare nel calciodinoilatri ed infine a scomparire celermente ..Di tutti coloro che hanno l'ardire di avventurarsi nel tempo che sarà l'unico in grado di preconizzare gli eventi é Calciocapace ..non é dato sapere come faccia, lui dice che é in contatto con Eupalla, la nume che presiede alle imprese pallonare dei bipedi ...si narra che abbia conosciuto la supermaga Antonietta Arcato nei Caciotti e da lei abbia ricevuto in eredità una stratosferica palla di vetro ...sia come sia Calciocapace in sede di pronostico generale e in particolare ad inizio campionato profetizza risultati che puntualmente si avverano ….quando con la sua ineguagliabile pacata ironia va a presentare i singoli match anche i più incerti l'analisi é così dettagliata che é lampante quale ne sarà l'esito. Mi viene da pensare che la conoscenza che sostiene tenere con il celeste Olimpo, con streghe e divinatori sia una scusa per non sembrare eccessivamente saccente ...lui é modesto, sobrio e fa di tutto per passare inosservato, quando viene interrogato risponde educatamente ma svicola sulla domanda postagli ..puoi parlare con lui per ore e non gli cavi un'informazione ...é fatto così, sostiene che non si possono dare ragguagli particolari a nessuno altrimenti ne verrebbe meno la sua arcinota imparzialità e l'essere al di sopra delle parti ...Nelle disamine che esplicita nel post della partita che va ad osservare c'é tutto quello che occorre per fare bottino pieno qualora una delle due squadre potesse leggere lo scritto prima della disputa della gara ...Calciocapace si guarda bene da proferire diritte a manca e a destra ..ognuno deve fare con le proprie forze ...neanche sotto tortura dirà mai ad alcuno come potrebbe agire per il meglio per vincere la partita prima che questa sia giocata e conclusa ...solo a bocce ferme con il risultato acquisito dice con schiettezza tutto quello che andava posto in essere e che invece non é passato neanche per l'anticamera del cervello ai soliti addetti disdetti e ridetti ...Sembrerà una crudeltà ma é proprio per questa sua totale indipendenza che Calciocapace da 12 anni pontifica dal suo inarrivabile pulpito subissato da elogi e giaculatorie perché continui il più a lungo possibile la valorizzazione della Categoria Regina con profetiche idee messe per esteso con arguto e originale lessico.


Grassina pausa di riflessione ...Non l'ho mai detto ma l'ho fatto sempre capire, preferisco che il Grassina resti nel Calciodinoialtri ...andare in serie D sarebbe una gioia che verrebbe maledetta per molti anni a venire da tutti coloro che adesso si allargano la bocca con il grido ..serie D ..serie D ...serie D …oltre alla vittoria del campionato che consentirebbe il passaggio in serie D il Grassina non ha nient'altro da serie D: manca il campo, manca una dirigenza ad hoc, manca ogni parvenza di settore giovanile, mancano i tifosi, manca anche la squadra, con l'organico attuale l'ultimo posto é garantito. ...Paron Zepponi deve aprire l'okki ..si tolga la soddisfazione di vincere il campionato e poi rinunci con un esemplare “beau geste” esplicitandolo con la mancanza dei requisidi suddetti per cui é meglio furoreggiare in Eccellenza che patire in serie D ..Sono sicuro che un fatto del genere sarà immortalato nella cronaca nazionale e il paron verrà additato come un capitano d'industria con il capo sulle spalle che non si fa prendere da facili entusiasmi e tirare per la giacchetta da chicchessia......i Granocchi mugugneranno per il dire estroso di Calciocapace ma Calciocapace ha molte lune per cui sa bene come va il mondo e il pallone in particolare ..potrei dirvi che tutto il mio chiacchierare é per farvi un po' confondere ed avere argomenti di discussione al campo sportivo .... purtroppo sono convinto che lo Zeppa é determinato a salire di categoria tanto che si susseguono a ripetizione frenetici colloqui presso il suo opificio con personaggi che frequentano segreterie, sgabuzzi e vestiboli della serie D ..si tratta di nomi abbastanza noti come quello di Farabutto Natale, di Garafoni, di Silvestri ma sotto sotto é il nome che non si dice quello che é più accreditato (- - - - - o - - - - - -).


Signa alla ricerca di nuovi canarini ….okkio alla penna ...i Canarini hanno 105 anni. Pochi giorni fa é venuto meno Egisto Pandolfini classe di ferro 1926 da sempre tifoso del Signa, dove ha mosso i primi passi della sua straordinaria avventura che lo ha visto giocatore di Spal, Fiorentina, Roma e Inter e spesso presente in Nazionale dove ha collezionato 21 gettoni. Alessio Nunziati detto “Peo” rinominato da Calciocapace “Cespuglio e “Raffaella Carrà” da molti anni é l'anima dei Canarini, é un conservatore abituato a mantenere a lungo nella propria squadra i bipedi ...però ogni tanto, quando si rende conto che ormai hanno poca vita pallonara prima che siano del tutto esamini mette in atto una rivoluzione che porta in breve alla ricostituzione di un nuovo gruppo ...l'occasione gliela ha fornita mister Animalunga che si é portato appresso dalle giovnili del comprensorio del cuoio bipedini quali Ficcarra, Rosi, Franzoni, Gambini, Bizetti che si vanno affermando in luogo degli obsoleti Gabrielli, Alicontri Dainelli, Tomberli, Stupreni eccc. Peo forte di questa sua intuizione con la classifica sufficientemente tranquilla durante il girone di ritorno vuol completare questo travaso in modo da giocare le ultime 4, 5 gare senza nessuna delle storiche Nonne Papere. Bravo Peo!


Schieramento del Grassina: é la terza gara in sette giorni ...domenica a Bucine i rossoverdi furono belli pimpanti ….mercoledì a Colle stracchi morti ....se tanto fa tanto oggi con i Canarini stracicheranno le zampe ...Non é possibile che lo staff della Conad/Grassinese non abbia notato tanto afflosciamento ..avranno dato sicuramente incarico al miracoloso preparatore atletico Vincenzo Misuraca di rifocillare i muscoli dei Granocchi con una terapia d'urgenza. ..però, forse il malozzo é più grave, chi non ha voluto vedere buon per lui ma Calciocapace nella gara al Manni più della pessima prestazione é rimasto sconcertato dal comportamento della truppa, Staff compreso ... ho avuto l'impressione di tensione e nervosismo, brutto vedere mister e capitano che sbraitano e litigano in campo specialmente se sei primo in classifica ...inoltre a fine partita Staff e giocatori si lamentavano che erano stati fatti spogliare in uno sgabuzzo piccolo invece di preoccuparsi dell'opaca prestazione dimostrata sul campo ....brutto segno. Comunque Matthew avendo 21 giocatori in rosa per non correre rischi ha deciso di qualche variante. Questo l'undici che scenderà in campo con il modulo 4.3.3 ..in porta Burzagli, un'imperiosa garanzia, centrali di difesa Villagatti e “Secchione” Fani (99), esterni bassi Stella a dsx e Benvenuti a sx, a centrocampo vertice basso Degl'Innocenti con bracci Metafonti (00) e Torrini, in attacco da dx a sx Bellini (99), Baccini e Bruni, A disp. il numero dodici Merlini (99), i difensori Meacci e Fabbrini (00), gli esterni Cattani (00), Martellini (00), i centrocampisti Nuti e Caschetto, gli attaccanti Vannoni (99) e Kthella (98), in tribuna Dell'Olmo (99)


Schieramento del Signa: mister Animalunga se ne sbatte di tutto e di tutti e va per la sua strada, ..una volta pare ripudiare totalmente le storiche Nonne Papere e privilegia le giovani quote, un'altra mette in castigo i bipedini e riesuma le vecchie cariatidi ....é difficile capire il suo pensiero ...la formazione é sempre zuppa di contraddizioni anche da una domenica all'altra. Ormai la navicella Canarina dovrebbe essere in salvo e in tale situazione la società auspica un cambio di organico ...le Nonne Papere sono sempre mezze acciaccate, i bipedini sempre più tonici ...e allora perché si tarda a fare la scelta definitiva ...chi é che non vuole?? ...mah!!! ...le Nonne Papere mi sembrano rassegnate, ormai hanno il foglio di via in mano ...il diesse Peo nonostante la tanta riconoscenza che deve alle Nonne Papree sa bene che sono alla frutta ..i diregenti da sempre alle prese con i pescioloni sarebbero contenti di un ringiovanimento della Rosa ...E allora perché Animalunga da segnali così contrastanti??? …semplice ....é probabile che aspetti una chiamata da un'ambientazione superiore e voglia portare con sé i pargoli. Sia quello che sia, questo é l'undici iniziale assenti il difensore Franzoni (00) infortunato e il centrocampista Dainelli squalificato, modulo 4.3.3 o se preferite 4.3.1.2: fra i pali Cappelli, al centro della difesa Ammannati e Stupreni esterni bassi a dx Gabrielli e a sx Capocchiani (88) a centrocampo alla coordinazione Coppola bracci Bizzetti (00) a dx e Fiaccara (00) a sx, in attacco Bartolozzi dove gli pare pronto ad innescare Marrani e Rosi (99) A disposizione il numero dodici Vettraino, il difensore Alicontri (91), l'esterno Shabanaj, il trequartista Gambini (99) e gli attaccanti “Bradipo” Sordi e Tomberli e le inesperte quote Ceccatelli (00), Leoni (01) e Pierattini (00).


Il Match …per il Grassina doveva essere una prova convincente per più motivi:


1) verificare se ci fosse un'incrinatura fra le varie componenti della Conad/Grassinese: probabilmente lo scambio di opinioni avuto a Colle fra i due “Immacolati” é rientrato ..oggi tutto é filato liscio e per di più Degl'Innocenti ha siglato il primo gol da rossoverde con un tiro strepitoso da 25 m ..non c'é dubbio che paron Zetati abbia fatto sentire la sua voce

2) se la squadra dopo l'opaca prestazione al Gino Manni aveva recuperato lo smalto smarrito:

beh ...per i primi 25' si é visto il consueto rapido fraseggio a centrocampo con giropalla veloce atto a preparare le penetrazioni nella difesa avversaria ..si sono concretizzate diverse occasioni e due di queste si sono tramutate in gol. …. verso il 30' c'é stato l'infortunio a Baccini che lo ha costretto a chiedere la sostituzione, al suo posto é entrato Kthella che nella posizione di centrattacco ha mostrato difficoltà ..é venuta a mancare molto visibilmente la capacità di tenere palla e qualche magia di Baccio. Buon per i Granocchi che ad inizio ripresa l'asino nero ha decretato un penalty a loro favore per un atterramento di Benvenuti e Bruni lo ha realizzato, di lì a poco veniva espulso Coppola per proteste ... gara era chiusa.

3) se lo Staff tecnico era intenzionato ad apportare sostanziali modifiche all'undici

le modifiche sono state poche ...si é rivisto però lo schieramento classico, nel primo tempo difesa a 4 con un encomiabile Villagatti alla coordinazione, la novità principale a centrocampo con la quota Metafonti (00) molto brillante, un discreto Degl'Innocenti soprattutto per il gol ma che dopo 20' ha iniziato ad eclissarsi e un Torrini ancora una volta generoso ma non al massimo, l'attacco con Baccio é una cosa, senza Baccio un'altra ..la differenza non la fa solo la sua innata classe ma l'intelligenza. Alla ripresa del gioco mi é piaciuta la mossa di Matthew di cavare Bellini e inserire Meacci passando al modulo 3.5.2 tatticamente un'ottima scelta peccato che le altre sostituzioni abbiano visto interpreti non molto convinti.


I Canarini si sono ben comportati, hanno una buona condizione fisica, il gioco scorre fluido ...ma la difesa andrebbe un po' solidificata ...passi per l'assenza di "Nottolo" Alicontri che ha ancora qualche difficoltà a riprendersi pienamente dal noto infortunio ma togliere anche Gabrielli dal centro é un suicidio. ...comunque con avversari meno forti  in attacco il Signa può fare risultati con chiunque.


Asino Nero: il Gran Raglione, presente al match infagottato con un piumino dal collare pellicciato, dopo avere esplicitato tutte le designazioni all'ultimo tuffo ha fatto il gioco delle tre carte: Giordano (GR) che era designato per Montignoso-Fucecchio é stato inviato a fischiare Pro Livorno-Montecatini, al suo posto ha trillato Martini (VAL) che doveva dirigere al Terra di Conquista, in sostituzione di Martini per Grassina Signa ecco Calonaci (EMP) che era destinato a Pro Livorno-Montecatini. Amerigo Calonaci (1995)di Empoli detto “Artimino” nato a Poggibonsi, diplomato presso il Liceo Scientifico “Pontormo” di Empoli, frequenta la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Firenze. Robusto, anzi piuttosto corpacciuto, fianchi pieni, natiche sporgenti, capello castano, fitto, ben scontornato sulla fronte e ciuffo allungato, lineamenti massicci. É asino dal gennaio 2013, brucia subito le categorie provinciali approda a gennaio 2014 in quelle regionali esordendo in Seconda Categoria. La gavetta è breve e già ad aprile dello stesso anno arriva il debutto in Prima Categoria, dove matura velocemente, dopo circa 20 partite il 13.12.2015 esordisce in Promozione dirigendo Vaianese Impavida Vernio - Staffoli 2-0 , finalmente nel 2017 esordisce nella Categoria Regina in Grassina-Sinalunghese 4-1. E' alla 19^ gara di Eccellenza, 'l'8^ in stagione.


Score Storico e Annuale: 2016-17 ...(2)........2017-18 …(9) ...2018-19....8 ….(2b, R-C; 4a, G-MO; 8b, B-R; 9b, PT-GR; 11a, PR-CA; 17b, B-Z; 19b, B-V; 24b, GR-SG)


Valore della Designazione: l'okkiata non é felicissima ... .però si sta segnalando per padroneggiare senza tentennamenti anche situazioni intricate...dovrebbe riuscire ad alleggerirsi di qualche kg ..non perché un po' di ciccia in più infici le prestazioni ma sarebbe assai più elegante nelle movenze. Quest'oggi non ha brillato, in più occasioni non ha ravvisato gli estremi del penalty ...quello assegnato al Grassina é sembrato una sommatoria dei precedenti non concessi ..l'espulsione del capitano dei canarini Coppola un'eccessiva punizione ..

Visto 522 volte | Commenti

calciocapace

Collaboratore

Login o Registrati per commentare