ECCELLENZA 2017/18: Calciocapace annuncia l'esito del Campionato che va ad incominciare

7 Settembre 2017


La composizione del girone B quest'anno ha subito molte inversioni di rotta, inizialmente non poteva che essere Calciocapace a smuovere le acque invocando novità significative come il sorteggio integrale con la salvaguardia solo di qualche storico derby ….ha proseguito il presidente della Sestese Superpipposki con un articolato distribuito a 10 società della Categoria Regina in cui oltre a perorare la tematica di Calciocapace aggiungeva artatamente altri punti ...il CRT ha radunato tutte le società di eccellenza al Museo del Calcio e insieme hanno convenuto che le modifiche erano pretestuose e che l'unica accettabile riguardava gli orari gara: 3.00 per il periodi autunnale e primaverile, 2.30 per quello invernale. ..ci fu anche una piccola apertura sulla composizione dei gironi se le società confinanti fra l'A e il B trovavano un accordo fra di loro … per altre tematiche tutto era rimandato ad una riunione sempre gestita dal CRT a fine agosto … il 20 luglio succede quello che non ti aspetti ...la Procura di Prato indagando sull'immigrazione clandestina di bipedi dall'Africa scopre dalle intercettazioni che nel girone B é stato messo in atto un giro di "combine" che vede coinvolte 9 gare di eccellenza e 1 di promozione di cui una delle due società farà parte nel 2017/18 della Categoria Regina ..in totale si tratta di 9 società coinvolte in una o più gare ...ci sarà chi é stato oggetto di millantato, chi si é macchiato di omessa denuncia, chi ha fatto peculato, chi corruzione ...qualcuno verrà assolto e altri condannati a lievi o lunghe squalifiche ma quello che angustia di più sono le eventuali penalizzazioni o retrocessioni d'ufficio … certo la cosa richiederà tempi più o meno lunghi ma é probabile che verso Ceppo arrivi la prima sentenza ..dopodiché ci saranno i tempi per la difesa ecc.. ma ben che vada ai più fortunati qualche punticino verrà tolto ..Ha fatto male il CRT a non far motto di tale malaffare ..a non impegnarsi per garantire tempi certii, il presidente Mangini va dicendo: ”Non tocca a me ..non sono un giudice”. ...ma una cosa però l'ha fatta bene, quella di radunare tutte le società birichine o attenzionate nel raggruppamento B in modo che nell'A si possa avere un campionato pulito. Come detto il 22 agosto presso il Museo del Calcio si tiene la seconda riunione delle società di eccellenza per definire le variazioni al regolamento, l'assise gestita più da arbitro che da notaio dal presidente del CRA Paolo Mangini approva l'istituzione dei play-off allargati alla 7^ classificata

Le società che si ripropongono in categoria sono ben 12, le veterane, Baldaccio, Bucinese, Castiglionese, Fortis Juventus, Grassina, Lastrigiana, Porta Romana, Sestese, Signa, Sinalunghese, Valdarno e Zenith Audax....... solo 4 le new entry: le assenti da tempo Antella, Aglianese e Badesse provenienti dalla Promozione ...e il Jolly Montemurlo retrocesso dalla serie D...uffa!!! .. che palle ...é sempre la solita zuppa!!! ...nel dettaglio: 3 della Piana Fiorentina, 3 dell'area Metropolitana fiorentina, 3 dell'area Pratese-Pistoiese, 2 compagini della Valdichiana, 2 del Valdarno, 1 della Valdelsa, 1 del Mugello e 1 della dispersa Maltiberina.

Al regolamento sono state apportate modifiche sostanziali: la numerazione personalizzata causerà grande confusione sia ai tecnici che agli spettatori, le sostituzioni passando da 3 a 5 saranno foriere di gravi errori, sono probabili perdite di gare a tavolino causa dell'involontario “ripristino” o dell'errore di età, cambieranno i play off estesi fino alla 7^ classificata e di conseguenza varierà anche il meccanismo della “Forbice”, immutata la Coppa Italia ..quella faceva già schifo.


Il calciomercato si protrarrà fino a metà settembre, pertanto gli attuali assetti delle squadre potranno essere in parte modificati ..poi ci sarà una sola finestra di riparazione, in dicembre, in contemporanea agli svincoli. Calciocapace e tutto il suo staff (il Terrzomo, la moglie Doni, ma' Boccalarga, Gatta Mammona, la buonanima di cagnetta Sofia e l'ultima arrivata la cucciolona Brina) hanno guardato attentamente le costituite rose notando molti cambiamenti ..non c'é una favoritissima ma 8 società in grado di battersela fino al termine, 2 condannate alla retrocessione diretta senza la disputa dei play out, tutte le altre in lotta per ottenere la salvezza diretta senza l'ausilio dei play-out ...ciò comporterà una classifica divisa in tre tronconi che si evidenzierà in tutta la su pienezza dalla 3^, 4^ giornata di ritorno, la vittoria del campionato come la salvezza saranno ad appannaggio delle società con dirigenti in grado di risolvere le problematiche prima che si manifestino. Si inizia il 10 settembre.

Attivare un pronostico con "tante" novità regolamentari più la spada di Damocle della procura sportiva sulla testa non é facile, solo Calciocapace é in grado di districarsi in tale arruffata matassa ..probabilmente per un paio di mesi i valori saranno quelli che le potenzialità degli organici sono in grado di esprimere ...dopo con la sentenza della Procura Federale Sportiva ci sta che le classifiche vengano stravolte ...chi é primo si ritrovi nella Ghiacciaia per la gioa di chi sta da tempo al freddo.


1 – Società che ambiscono alla vittoria del Campionato e in subordine ai play-off

In questo lotto vanno annoverate quelle società che nella campagna acquisti hanno fatto tabula rasa del precedente organico sostituendolo con giocatori che piacciono a Calciocapace ....quelle società che senza smantellare troppo la squadra hanno fatto i giusti inserimenti ..qualche neopromossa che con alcuni ritocchi all’organico e la gran carica di entusiasmo che si porta appresso moltiplicherà le forze. Di questo raggruppamento fa parte una buona metà delle squadre ...avrà la meglio chi non ha pendenze con la giustizia sportiva e chi tiene un bravo allenatore che nel DNA ha i geni della vittoria


BALDACCIO: l'inossidabile diesse “Panino” che da più di 20 anni dirige i Tarli quest'anno festeggia l'undicesimo anno di permanenza ininterrotta nella Categoria Regina ...chapeau!!!! ..in tale lasso di tempo i biancoverdi hanno partecipato a 4 play-off, vinto 2 play-out e disputato 2 finali di coppa Italia fase Regionale ...un palmarès di tutto rispetto ...quindi c'é poco da insegnare ad Alessandro Bruni. I dirigenti hanno voglia di serie D, si sentono pronti per tale avventura, hanno un accordo con la Fiorentina per sviluppare il settore giovanile e dopo la decadenza del Città di Castello in Maltiberina c'é spazio per una nuova realtà pallonara di livello ...però non basta riproporre la squadra dello scorso anno ...per fare bingo occorre un nuovo numerouno, Giovagnoli merita una medaglia al valore ma il fisico non lo sorregge più ..inoltre va riempita la voragine in mezzo al campo il figlio di Panino ormai fa la statua.


SINALUNGHESE: sono i soliti Giuggioloni ...piagnucoloni, frignoni, lacrimosi e sempre a lagnar miseria ..suvvia datevi una botta di vita ...Sono alcuni anni che avete la squadra per vincere il campionato e le inventate di tutte per intrecciarvi ...avete rischiato anche la Ghiacciaia ...vi piace avere una bella équipe ma non avete il coraggio di chiederle il massimo ...anzi ho l'impressione che nei finali di campionato esista una piacevole complicità fra dirigenti e bipedi nel mancare i play-off ....Si riparte ancora con l'obsoleto mister Roberto Fani che non modifica di una virgola la sua filosofia ...la squadra sono anni che ha un'ossatura forte ma nonostante vari acquisti non si riesce a completarla ...anche quest'anno sono stati presi giocatori di livello come Lucatti, Chiasserini, Cappelli ma i concetti di fondo non sono intaccati ... la squadra va schierata con Vasseur e Redi come punte avanzate e vicine fra di loro evitando ai due giocatori extralusso inutili affaticamenti ..ai rinculi devono provvedere i cosiddetti muli...quindi Lucatti non serviva ...Chiasserini é un bel mulo ma é convinto di essere un regista per cui andrà in conflitto con Montagnoli e purtroppo ci rimetterà il secondo ..Cappelli é un cavallo di ritorno e ancora deve dimostrare se ha la coda o no. La difesa é debole e se messa alle corde beccherà facilmente, manca un pezzo di valore che possa relegare Calveri in panca...dal mio dire sembrerebbe una squadra da Ghiacciaia ma non é così, per invertire il trend basta che l'ex Enfant Prodige si apra alla vita e contemporaneamente faccia chiudere il sito Facebook Sinalunghese Calcio, potente arma di distrazione di massa ...indubbiamente é un'opera grafica affascinante ma quello che non va bene é la gestione da parte dei loro giocatori più rappresentativi ...sono convinto che durante le gare alcuni bipedi per il gusto di veder postare giocate d'autore invece di andare in goal con un facile tap-in s'inventeranno una giorgina, una rabona, un sombrero, un doppio passo, una veronica rendendo difficile l'ovvio.


AGLIANESE: erano molti anni che i Neroverdi pistoiesi mancavano dal calcio che conta ...loro sono fatti così ...ogni tanto salgono fino alla Lega Pro, ci restano fin che possono e poi rapidamente levano l'ancora e sprofondano nell'oblio della Seconda Categoria rimanendoci molti anni ...All'improvviso si riaccende in loro la passione pallonara e fanno un'altra scalata ...adesso sono in ascesa ...giungono in Eccellenza dopo essersi bevuto d'un fiato Prima Categoria e Promozione ..l'idea di trangugiare anche la Categoria Regina c'é ma ci sono pure gli avversari ..la squadra é buona ma non stratosferica ..allenatore nuovo, tal Bracaloni al quale il girone B é ignoto. Alcuni importanti giocatori del vecchio organico De Gori, Francini, Raimondo, Cappelli forse non sono più in linea con i sacrifici che comporta il massimo campionato dei dilettanti ...i nuovi inserimenti sono stati mirati e scelti dal mister con suoi fedelissimi, più che al rafforzamento della squadra tesi al controllo dello spogliatoio ….le quote sono tutte da scoprire anche se ritengo non migliori di quelle della passata stagione. Se la partenza fosse in linea con le aspettative e non si sviluppassero gelosie fra i bipedi, la dirigenza é senz'altro in grado di fornire al mister i giusti correttivi in corso d'opera



PORTA ROMANA: in modo inconsueto il Paron finito il campionato non ha ringhiato ma si é complimentato con i Bipedi e i cosiddetti dirigenti Portaromanini per l'insperata salvezza ...Da un colloquio con Calciocapace gli si é materializzata l'idea di inserire nell'organigramma della società la figura del diesse che non fosse di estrazione neroarancio ..tale figura é stata trovata nella persona di Marco Manganiello che si è fatto ossa e ciccia in quel di Gambassi ..mai scelta fu più azzeccata ...intanto il Paron ha potuto dedicarsi a salutari vacanze senza correre il rischio che gli Old Bibe potessero intrecciare trame tramanti ..il calciomercato é stato gestito in piena autonomia da mister Michey Mouse e dal nuovo diesse detto “Gigante Gentile” ..la piccia dell'empolese ha fatto la cosa più saggia ..per primo ha aderito alle direttive del paron peraltro molto semplici: “voglio una quadra competitiva, che non costi tanto e dove Santini, Chiarelli e Vecchi siano intoccabili ..per il resto fate come vi pare”. Il mercato fiorentino é pieno di trappole e complicazioni dovute all'alta concorrenza, se non ci sei dentro fai fiasco ...ecco perché da gran furboni i due tecnici hanno pensato di portare al New Bibe i bipedi del loro territorio ..non avranno i modi edulcorati dei cittadini ma un po' di sano servatico certamente rivitalizza. Sono arrivati uno dietro l'altro i difensori centrali Alessio Sabatini (94) e Lorenzo Trapassi (90), il mulo di centrocampo Giulio Kamberi (87), il trequartista Gianni Riccobono (95), l'attaccante Edoardo Rovai (97), anche le quote hanno discreta ambientazione valdesana: l'esterno dx Leonardo Tremolanti (99), l'esterno basso Klevis Dupi (99), il rifinitore Leonardo Pecchioli (99), il puntero Diego Tempestini (99) ..non poteva mancare il tocco violaceo del paron ed ecco il centrocampista Duccio Valcareggi ..infine anche l'ex responsabile sportivo Cavalletta promosso a vicepresidente esecutivo ha voluto dare un segnale facilitando l'ingaggio di Tommaso Pecchioli ...e ancora una volta non ha fatto la cosa giusta. Ma tanto ben di Dio va visto come si amalgherà con i due capobastone Santini e Chiarelli ..una cosa é certa, il gruppo empolese é molto coeso, se scoppiasse un conflitto sarà difficile spengere le fiamme ...se invece tutto filerà liscio visto la gran quantità di olio a disposizione di Gigante Gentile raggiungere i play-off sarà solo una pura formalità.



ZENITH AUDAX: Gran campionato quello passato, secondo posto, disputa dei play-off Nazionali e la convinzione errata di avere diritto al riallamamento in serie D. Tutto sommato fare ancora l'Eccellenza porterà ad uno sviluppo societario più positivo ...costituiva un notevole rischio sbarcare in D senza averne gettate le basi. Bene ha fatto il presidente Valentini a dare un indirizzo più professionale alla società e non ritornare alla vecchia ambientazione una volta sfumato il sogno serie D. Confermatissimo in panca Testasecca ma l'organico é stato smembrato, via gran parte della vecchia guardia abituata al solito tran tran e non in grado di professionalizzarsi .. dispiace cambiare registro e ciò sarà anche foriero di qualche trauma ma se il salto di qualità va fatto sono incerti che é normale che si verifichino ...dispiace solo che il capitano Silvestri, probabilmente il miglior giocatore dell'intero campionato, abbia deciso di lasciare il calcio giocato per sedersi dietro la scrivania del Prato. La squadra é stata totalmente ristrutturata con bibedi in quota provenienti da settori giovanili importanti e per dare esperienza con qualche vecchia volpe come Thomas Nardoni pluridecorato bipede prossimo alla quiescenza... mister Bellini ha dimostrato di saper assemblare di tutto non avrà difficoltà a farlo anche questa volta...forse non sarà centro al primo anno ma le basi per far bene ci sono ..eccome se ci sono!!!.



GRASSINA: Per chi non lo sapesse il piano triennale di paron Zetati per agganciare la serie D é al 2° atto ...nel primo sono stati raggiunti i play-off ..logica avrebbe suggerito di continuare con lo stesso staff tecnico ovvero il diesse Capogrosso e mister Giropalla ma al primo ha fatto gola la piazza spiazzata di Sangiovanni, il secondo é ripiombato per la terza volta all'inseguimento dell'Araba Fenice per cui in pieno calciomercato il buon Zepponi ha dovuto cambiare cavallo e anche se il nuovo mister Castoro é assai interessante l'impasse é stato ragguardevole e completare la squadra non é per niente facile. Il novello diessino Niccolò Nenci anche se perennemente in contatto con il suo mentore targato Marzocco poco può fare in uno scenario a lui troppo inconsueto ..anche se prima o poi, avanti o indietro camminerà con le sue gambe. Sia come sia resta la grande determinazione del presidente di fare bene ..non abbia paura Castoro a chiedere quello che manca …ma per far sì che non sbagli glielo ricorda Calciocapace di cosa necessita: Bellini quota 99 prelevato dalla Lastrigiana é un eccellente esterno alto capace di fare calibrati cross e anche qualche gol ma non ha la caratteristica per fare il trequartista almeno per quanto riguarda la fase di non possesso ...se ne ebbe ad accorgere anche il buon Ottimista che dopo l'inizio di campionato in tale ruolo lo spostò nel girone di ritorno punta esterna a sx con supremo profitto ...l trequartista é altra cosa, oltre a sfornare qualche assist bisogna rientri a centrocampo e lavorare duro ...Bellini lo potrà fare ma non a 18 anni e quando si sarà irrobustito...ergo se Castoro vuole giocare con un dicitore dietro le punte nell'organico non ce l'ha, quindi lo importi. Comunque la cosa che più manca sono centimetri in difesa, i due presunti centrali Mannini e Alderighi non sono di ruolo, entrambi danno il meglio di sé sulla fascia, in particolare Alderighi su quella sx anche se é un dx, di quell'out é un bravo interprete sia in fase difensiva che offensiva essendo in grado di proporre tagliati cross a gogò ..quindi é evidente che occorre un difensore centrale forte di testa e di personalità ...sì, perché se non si trova oltre che bravo anche carismatico son cazzi...é necessario poi darsi da fare per un pezzo a centrocampo dotato di soggettività. Capisco che a fine mercato sia complicato reperire ciò che é indispensabile ma per far meglio della passata stagione é obbligatorio altrimenti sarà una stagione in surplace.



VALDARNO: la Gialloblù ha messo su un organico di primordine ..ma non é una novità ….tutti gli anni accade e i risultati sono sempre stati sconfortanti ...spesso si é lottato per scampare ai play-out ...di chi é la colpa? ... dei tecnici che si sono alternati alla guida, dei bipedi che non hanno reso secondo le aspettative oppure siamo di fronte ad una dirigenza pressapochista??? ..Le Ovaiole che un tempo affollavano i gradoni del meraviglioso Goffredo Del Buffa si sono man mano eclissate ...la fusione con il Valdarno Giovani tarda a dare i sui frutti sportivi tanto che si sente parlare di una nuova realtà pallonara, l'Atletico Figline, che guidato dal mitico Giubba Verde vuol ritornare a dare lustro alla città del filosofo Marsilio Ficino ...fatti e cose che la Valdarno 2017/18 o sterilizzerà con superbe prestazioni oppure possono portare in breve ad un duro conflitto paesano. La squadra l'ha costruita Zampa di Velluto, c'ha messo veramente poco convogliando a Figline molti bipedi che erano con lui a Bucine ..vi ha aggiunto due punteri di valore come Mencagli e Betti, uno stimato metronomo Barbero ex Montevarchi, un cursore inesauribile come Castellani, un esterno mancino Benvenuti che ha pochi rivali e anche due quote interessanti ed scozzonate come Mirante e Alex Mannelli ...che volere di più ??  ...attualmente ci sono 13 cosiddetti “vecchi” ben 5 in più del necessario ..troppi? ...la panca a lungo andare dà nausea ....le tre quote sembrano obbligate ...non si vede chi possa prendere il posto a Nardone, Mannelli e Mirante ...quindi tutta l'enfasi posta sulla valorizzazione del settore giovanile si estinguerà con la prima di campionato e ciò porterà disturbo ai papy dei bipedini.... gestirà il complesso organico il neo allenatore Flavio Nardi che finora ha allenato squadre giovanili ...é circondato da un certo scetticismo ma Calciocapace approva tale scelta, la Categoria Regina ha bisogno di volti nuovi e idee inedite ...se dovesse far bene ed essere capace di gestire il supergruppo le porte del Paradiso potrebbero aprirsi.



SESTESE: ...se i cordoni della borsa si aprono solo per incamerare pescioloni prima o poi il patatrac é assicurato ...non sempre si possono riprendere per i capelli situazioni al limite..Per due anni di fila i rossoblù ce l'hanno fatta nel st supplementare del play-out:..nel 2015/16 al 120' con il Firenze Ovest il cuoio scagliato dai bipedi di Cioufegato se invece di “traversa-riga di porta” fosse entrato nel sacco si sarebbe assistito ad uno strepitoso karakiri di Superpipposki ..nel 2016/17 alla Bombonera di Chiusi la Dea Bendata attraverso l'asino nero fece nuovamente la grazia ...la paura ha fatto veramente 90 ma anche 180 ...Fatti questi che hanno convinto il presidente Filippo Giusti ad intraprendere un sostanzioso potenziamento della rosa per l'attuale stagione e uno dietro l'altro sono arrivati giocatori con un curriculum di riguardo a cominciare dai cavalli di ritorno: l'eterno dx di centrocampo Lorenzo Vettori (88) ex Montecatini, il jolly Filippo Vezzi (92) ex San Donato Tavarnelle, l'esperto centrocampista  Lorenzo Ammannati (93) ex Scandicci, l'inossidabile cursore di fascia dx Matteo Olivieri (86) ex Jolly Montemurlo, lo spallonatore Tommaso Panelli (96) ex Scandicci, il numerouno Filippo Niccolai (98) ex Berretti della Pistoiese e il regista Simone Carnevale (97) cresciuto nelle giovanili della Fiorentina, 7 pezzi di valore indiscutibile che vanno ad aggiungersi ai riconfermati Jacopo Ravanelli (92, dc), Kevin Lazri (97, ecsx), Luca Marseglia (98, c), Matteo Bettazzi (93, ea),  Andrea Bonfanti (96, c), Alessandro Bonfanti (96, c), Lorenzo Simoni (98, pm), Tommaso Strambi (91, p), Leonardo Canali (99, dc), Guido Castellani (94, a), Gabrielel Guidotti (99, ebsx), Gioele Zellini (00, ebsx), sono altri 12 ..per un totale di 20 unità intercambiabili tanto da far sbilanciare per una volta anche il prudente mister Enrico Gutili: “Squadra da primato”. Che fra l'altro si allenerà sei giorni alla settimana e il mercoledì in doppia seduta. Però c'é un però ..e qui casca l'asino ..la vicenda "combine" rischia di sprogettare il progetto, Superpipposki non poteva fare altro che dimettersi ..e quando cadi nella polvere son cazzi, chi ti osannava da sempre diventa il tuo maggior spregiatore ...Sicuramente esperite tutte le formalità si arriverà ad una prima sentenza sui noti fatti già a fine ottobre al più tardi metà novembre .....le società coinvolte sono molte e rischiano sanzioni per omessa denuncia e squalifiche di tesserati. Nessuno che faccia motto ..ai dirigenti interessati non entra uno spillo in culo. Fra tutte le società attenzionate la Sestese é quella che avrà più batocchiature ...I Federali hanno la volontà di arrivare a sentenza nei tempi suddetti, dicono loro nell'interesse delle società coinvolte...e mi spiego: ... se ciò accade prima della chiusura del mercato di riparazione verrebbe data ai rei la possibilità di reintegrare con nuovi acquisti i bipedi che verranno a mancare per squalifica ed avere così un intero girone di ritorno per recuperare i punti persi con le penalizzazioni.



2 - Società che si accontentano di evitare i play-out, in subordine auspicano la salvezza attraverso i play-out

E' la Ghiacciaia del campionato che difficilmente potrà prescindere dalle sottoelencate società non provviste di un organico completo per ogni reparto ..tutte hanno però un evoluto corpo dirigente e dei validi staff tecnici che prima di ammainare bandiera ….state sicuri che faranno il possibile e l’impossibile, il lecito e l’illecito per conservare la Categoria Regina. Il motivo che anima queste compagini é il desiderio di restare in eccellenza, lo sperano fortemente perché é un campionato molto appassionante, sanno che é un limbo dal quale, se non si é accorti, si fa presto a precipitare all’inferno ....elenco le candidate in ordine di potenzialità.


CASTIGLIONESE: i due paron gialloviola Roberto Cirelli e Marco Menci hanno riconfermato alla guida dei Castiglioni mister “Dedo” Alfredo Gennaioli, uomo ricco di entusiasmo adrenalitico.....la difesa della scorsa stagione é rimasta integra, in parte anche il centrocampo ma l'attacco é nuovo di zecca e dire che mi pareva il reparto migliore ..perdere per dissapori attaccanti del calibro di Lucatti e Biscaro Parrini non é giusta cosa ...anche se sono stati rimpiazzati é difficile che i nuovi arrivino agli standard dei precedenti. Credo che sia importante mantenere i buoni giocatori anche se fanno qualche bizza ..non si può sempre ricominciare da capo ..il mister per farsi intendere deve mostrare autorevolezza ...non fare piazziate che fanno incazzare e dalle conseguenze non prevedibili ..Tutti coloro che hanno avuto la fortuna di stare a contatto con il mister del Napoli che poi hanno intrapreso la carriera di allenatore adesso risplendono della luce di Maurizio e si sentono autorizzati a comportamenti fumini ...non é così che si fa ... seguite l'esempio di Calciocapace sempre ferreo e allo stesso tempo rispettoso dell'altrui carattere.


FORTIS JUVENTUS: la principale squadra del calciodinoialtri del Mugello é priva di sapere pallonaro ...il diesse Bacconi non é stato riconfermato perché troppo bravo...il suo sostituto Trincia é stato rinchiuso in un orticello e guai se si sposta ...mister Grattaevinci é rimasto a dispetto della sua volontà solo perché non ha trovato niente di meglio ...la società adesso é nelle mani del “Grisu” Daniele Rosi che in qualità di direttore generale deve dare il suo o.k. per ogni operazione calcistica o amministrativa ….con tali premesse si va da poche parti ….vi faccio solo un paio di esempi: in porta dopo il pessimo campionato dello scorso anno ci sarà nuovamente la quota Berti (98) ..dicono che non hanno trovato un guardapali affidabile .. solo a fine agosto hanno ingaggiato tal Bodo (99) ma al massimo é un numerododici ..hanno sbolognato o si sono fatti soffiare tutti gli esterni mancini e ora si sono accorti che a sx hanno un solco da riempire ….si son fissati sull'attacco ..non hanno avuto pace finché non si son ripresi Guidotti dal Sagginale ..ma chi credono di aver ingaggiato ..sono 5 anni che non vede la Categoria Regina e prima che abbia capito come ci si rapporta é già ritornato di là dal Ponte d'Annibale ...a far coppia con la scarpa d'Oro del Mugello hanno assunto Iarrusso che viene da un grave infortunio ...prima che si sia ripreso dal lato agonistico é finito il campionato. Ci sono anche delle positività come la coppia centrale Gurioli-La Rosa una delle migliori del campionato e la crescita delle due quote Fedele e Innocenti ….poi bisognerà vedere come il centrocampo si ripropone: bene come nel passato girone di ritorno o male come in quello dell'andata, l'ago della bilancia sarà comunque capitan Fusi se gira lui un centroclassifica é possibile, se stecca i play-out sono in agguato e allora si sentirà la mancanza di un Bacconi, un maestro nel far rifiorire società che hanno mal assemblato il proprio undici e bravo ad oliare i vari gangli societari indispensabili per sviluppare un discorso calcistico efficiente.


LASTRIGIANA: Il presidente Vignolini é sempre più il deux ex machina della società ..non si smuove foglia che lui non voglia ..o così o pomì!!! ...la dimostrazione é stata la cessione dell'enfant du pays Lorenzo Bellini (99) al Grassina ...un'operazione strana  ..il bipedino è amatissimo nel suo paese natio ma nessuno che abbia fatto pubblicamente pio ..segno che contrariare il presidente é peccato di lesa maestà. Il povero mister Ottimista é sempre più in un cono d'ombra, dopo aver perso credibilità nell'ultima di campionato, non vorrei che fosse espulso per un fallo da ultimo uomo...diciamo che come diesse tiene poco budget e come allenatore deve fare con quello che passa il convento obbligato a valorizzare la sempre più efficiente cantera biancorossa ...La riuscita di una salvezza anticipata passa dalla risistemazione del reparto arretrato ..i protagonisti della passata stagione tranne il portiere Eletti (98) hanno fatto tutti le valige, Guerini, Burgnich, Rondina e Innocenti non ci sono più ... in sostituzione i centrali Alessandro Allori spallonatore disabilitato dal Fucecchio e Edoardo Donnini (99) tagliato dalla Rignanese, gli esterni Filippo Lari (96) da anni in angosciosa ricerca di un posto al sole e Giulio Mazzoli (99) titolare della Berretti del Prato che ritengo interessante ma probabilmente il miglior acquisto se é stato recuperato fisicamente é quello di Leonardo Mannelli (92) ..é vero,  centrocampo e attacco non son stati toccati anzi ci sono giocatori in risoluta crescita come Chiesi e Vanni ...ma i gol servono a poco se dietro si sforacchia



SIGNA: uno dei miei diesse preferiti é “Peo” Alessio Nunziati detto “Raffaella Carrà” ..sono molto dispiaciuto di non poterlo più chiamare con tale pseudonimo perché si é tagliato i lunghi boccoli biondi che ornavano la sua zucca ...probabilmente o é per un voto alla nume Eupalla l'unica in grado di fare il miracolo di conservarlo per il terzo anno consecutivo nella Categoria Regina o più semplicemente perché i crini si sono inesorabilmente incanutiti. ..l'annata dei canarini appare decisamente in salita ..la squadra ha perso in primis colui che ne aveva fatto le fortune, mister Castorina e qualche pezzo storico come capitan Balestri e Alderighi ...la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il grave infortunio all'aitante difensore centrale Alicontri ..a Peo é stato chiesto di correre ai ripari senza fornirlo di adeguato pescato per cui si é inalberato: “Ci sono 22 giocatori ..si gioca in 11, non é la morte di nessuno se ne manca 1. Sarà perché lo hanno fatto i cugini-serpenti della Lastra di affrontare il campionato senza difesa, sta di fatto che anche i Canarini sulla loro sponda hanno fatto lo stesso ...davanti allo storico numerouno Cappelli ciondoleranno i centrali Gabrielli e Ammannati, sulle corsie esterne due quote 98, Vegni e Capochiani, in alternativa a sx c'é Pelagatti .. altro non c'é ..starà alla gran forza di volontà di mister Totò riuscire a creare un'équipe equilibrata magari cambiando di ruolo a qualche centrocampista. Comunque il Signa rispetto ad altre società ha una carta in più, sono i Boys Signesi, sorta di congrega godereccia di mezza età che attraverso il calcio paesano cerca di dare un senso alla propria esistenza.



ANTELLA: erano 21 anni che i Biancocelesti del mitico dr Dani erano dipartiti dalla Categoria Regina ..piano piano, di fusione in sfusione, attraverso una rifondazione molto timida che via via ha preso coraggio in particolare con la presidenza di Silvano Morandi e tirato le somme riassaporando l'Eccellenza con quella dei Dessi e dei Rossi. Adesso viene il bello …fare una toccata e fuga sarebbe una banalità se non una gratuità...visto il blasone occorre che i Biancocelesti si stabilizzino nella categoria prima di tutto per tornare ad essere uno dei punti cardine di riferimento del Calciodinoialtri fiorentino e non lasciare tale ruolo ai cugini-serpenti di Grassina. Il campionato di Promozione lo scorso anno più che vinto fu perso da altre formazioni maggiormente attrezzate vedi Arno Laterina, Cortona, Asta ecc ….gran merito della vittoria va attribuito alla tenacia di mister Ciounfegato che in promozione ha i geni perfetti per primeggiare. ...La Categoria Regina viene affrontata con la stessa squadra della passata stagione meno il miglior pezzo, Castiglione, più il ritorno di Bargelli e Mazzoni che già ne facevano parte due e tre anni prima...quindi gruppo affiatato e coeso ...ciò potrà compensare il gap tecnico??? ..lo stesso mister nella Categoria Regina finora ha allenato Vicchio e Firenze Ovest ..lo ha fatto con grande ardore e impegno raggiungendo la possibilità di salvarsi ai play-out ..una volta é andata bene un'altra male ...visto che la squadra biancoceleste grossomodo assomiglia alle suddette ..é facile pronosticare un play-out ma quale ne sarà il suo conquibus non é possibile saperlo..



BADESSE: dopo la dismissione di 7 anni or sono del Monteriggioni, Francesco Stazzoni sotto il labaro della vecchia società Badesse in men che non si dica dalla Terza Categoria é tornato nella Categoria Regina ..bravo davvero!!! ..adesso viene il bello ...una vecchia volpe come il “Bestemmiatore” sa bene che con certe mezze mestole come Signorini, Bucciarelli, Guerrera e Pecchi si andava da poche parti per cui avrà sicuramente salutato con gioia la loro di partenza ...il problema semmai é che essere stati ripescati a metà luglio ha tolto la possibilità di operare al meglio nel calciomercato tanto che a inizio settembre si sta ancora cercando un guardapali e un difensore centrale. C'é stato anche l'intoppo allenatore ...appena finito il campionato di Promozione Alunno Corbucci si é trasferito a San Donato come secondo del Marmo, era stato sostituito da Leonardo Ceccherini che poco dopo ha recesso perché emigrato in Helvetia ..all'ultimo tuffo Stazzoni incerto fra rimpiazzarlo con Deri o Neri ha preferito Stefano Polidori già operativo in quel di Poggibonsi sia con la prima squadra che nel campionato Juniores Nazionale. Le domande che i cosiddetti addetti si pongono sono le seguenti:

Chi sono i giocatori più rappresentativi? Perso il top player Pecchi alla barba del suo sostituto il decantato Bartolini detto lo sbomber di Rapolano é da tenere d'occhio Marchi, classe 96, centrocampista abile negli inserimenti.

Riusciranno le Badesse ad evitare i play-out??? le Badesse sono una squadra estremamente giovane, che ha faticato non poco nello scorso campionato di Promozione, dovrà sudare le proverbiali sette camicie per venirne fuori.

Chi é Mister Stefano Polidori?? ha ottenuto il patentino di allenatore professionista di seconda categoria nel giugno 2011, dopo aver seguito il corso speciale riservato ai segnalati dalla Lega Pro. ...é un neofita della Categoria Regina ma si é fatto le ossa nel Poggibonsi dopo tre stagioni come vice allenatore prima di Aldo Firicano, poi di Antonio Soda ed infine di Fabio Fraschetti di cui prese il posto nel dicembre 2012 rimanendo alla testa dei Leoni fino ad inizio aprile 2013.



3 - Società che retrocederanno direttamente senza la disputa dei play-out


Le due sottoelencate compagini sono prive di qualsiasi possibilità di poter disputare i play-out ..scommetto che in due non faranno più di 20 punti e speriamo che termino il campionato e non si ritirino prese dallo sconforto.


BUCINESE: L'umiltà non alligna più nella Categoria Regina ..tutti si sentono degli spaccasassi perfino gli agricoli valdambrini ...ma dico io e quando dico io intendo Calciocapace ma dov'erano negli anni passati ..adesso si vantano di aver fatto piazza pulita della tribù delle Nonne Papere e poco gl'importa se il loro conducator Curcio a metà della passata stagione o poco più ha dichiarato bomba libero tutti ...I valdambrini storici dicono: la Bucinese sono settantanni che esiste e continuerà ad andare avanti ..Curcio o non Curcio” ...ehh ..eehhhh ... signori miei i tempi son cambiati ..il tempo del volontariato é finito ...oggi sono tutti pronti a saltare sul carro del vincitore a patto però che sia ben imbottito di gommapiuma e pescioloni ...fatica e sudore non son più gli elementi che contraddistinguono neppure una società paesana ...Quello che adesso ha intavolato la Bucinese con quel che le é rimasto di dirigenza é la cosa peggiore che si può fare dopo una colata a picco ...affidarsi a faccendieri, mezzani, sensali e chi per loro per ripristinare il dissoluto organico é una follia, vuol dire andare incontro ad una retrocessione certa e prepararne un'altra ...se invece con senso della realtà coloro che amano veramente le sorti dei Verdearancio fossero ripartiti dalla Terza Categoria non avrebbero avuto difficoltà a trovare bipedi del posto e dei dintorni per stravincere tale campionato ma la cosa più importante sarebbe un rinnovato entusiasmo intorno alla società e la ricostituzione di un corpo sociale propulsivo …nessun'altra cosa nel calcio come le vittorie sono capaci di creare entusiasmo. Se fate un banale conto della serva su quale categoria la Bucinese farà fra tre anni vi accorgerete che nel caso di una ripartenza forzosa come é stato scelto di fare: vi dico la Seconda Categoria in depressione ..nel caso di come la vede Calciocapace: vi dico la Prima Categoria ricca di euforico calore.



JOLLY MONTEMURLO: Quando si retrocede dalla serie D ...o si riparte lancia in resta attrezzando la squadra come si deve per una pronta risalita o si programma il futuro ripartendo anche dalla Terza Categoria dove una dirigenza esperta é in grado di progettare una scalata alle categorie ed é in grado di ricostruire il corpo sociale ..quando come a Montemurlo non si cambia ambientazione e si comincia a cianciare di ripescaggi in D senza farne di nulla e si continua a cercare il necessario fra i procuratori vuol dire che si sta programmando un'altra retrocessione. L'obbiettivo é quello di salvarsi ...non so se sarà possibile concepire l'impresa, non credo siano sufficienti i gli innesti del pluridecorato attaccante o presunto tale Mazzoni e del portiere Giovanniello entrambi ex Fortis Juventus..il resto della rosa é composto dai bipedini.


Commentino a Pié di Pagina: Non crediate che sia una cosa semplice trovare un sostituto a Fabio Bresci, all'orizzonte non vedo personaggi carismatici in grado di coagulare il movimento pallonaro toscano ...una persona che come lui sappia gestire le varie anime del CRT ......se crediamo di non riuscirci, consci che il nuovo che avanza é roba indigeribile cominciamo a pensare a come fare a resuscitare Fabio... non penso che la Toscana meriti un governo che sgoverni.

Come sempre, dopo la fine del campionato della passata stagione, c'é stato un momento di pausa nel quale le società si sono guardate nelle viscere ..tale radiografia introspettiva in alcuni casi é stata di facile lettura, in altri prima di decodificare le lastre hanno fatto consulti su consulti ..solo chi si é rivolto a Calciocapace ha potuto usufruire di qualche beneficio ..Dovessi dire chi ha ben operato non saprei, so soltanto che quasi tutte le società hanno cercato di potenziare il reparto offensivo anche in modo esagerato ..mentre si son dimenticate del reparto difensivo ..quasi tutti di bassa ambientazione se non da categoria inferiore ..diciamo che sicuramente c'é chi ha fatto meno errori ..ma talora le dabbenaggini sono inevitabili ..comunque c'é un limite che non si deve superare ...i casi più clamorosi sono a Bucine e a Montemurlo dove ci si é intestarditi a ripartire senza benzina; le quinte colonne del Camposanto Monumentale avranno di che sbizzarrirsi con Calciocapace se vogliono avvelenarlo; “In su la cerchia tonda” sono molto giù; i Boys Signesi si son fatti società e poco loro interessa se i Canarini vincono o perdono, l'importante é che al pranzo della domenica ci siano salsicce e rosticcio; alla Guardiana c'é un solo uomo al comando; a Sesto fanno da neci e intanto troppi foreign fighters; in Mugello son sodi più dei pillori della Sieve; i Castiglioni ancora non hanno conosciuto il vero Dedo; le Ovaiole imparentate con le Nonne Papere in fuga da Bucine faranno le ova barlacce; i blaugrana, Massiccio o non Massiccio si accorgeranno che senza umiltà la Categoria Regina t'imbulletta; Zetati merita tanto per l'impegno che profonde, vorrebbe fare da sé ma ancora é meglio che ascolti i consigli di Calciocapace invece dei sentito dire del consigliori di turno; il paron neroarancio per una volta che aveva dato retta a Calciocapace e di conseguenza fatto uno squadrone é ossessionato dai fantasmi del passato campionato; i neo promossi di Agliana vogliono primeggiare ma se non si attrezzano ci rimangono male  ...restano i favoritissimi Tarli e Giuggioloni ..prima di tutto perché non impigliati nelle maglie delle combine su cui indaga la Procura Federale, secondo perché hanno messo su due validi organici, peccato che l'ex Enfant Prodige e Nontransigo siano sarcigni come il legno di fico...Nessuno disperi ..su tutti veglia Eupalla che non manca mai di esortare Calciocapace ad incoraggiare tutti i partecipanti al Gran Barnum della Categoria Regina: Federali, Dirigenti. Asini Neri, Allenatori, Staffieri, Bipedi, Mezzani e ora anche la Procura Sportiva ....In bocca al lupo a tutti, vinca il peggio e retroceda il meglio.




Visto 1040 volte | Commenti

calciocapace

Collaboratore

Login o Registrati per commentare