Colpo d'Occhio Pittorico

1 Novembre 2018


RIGNANESE-BUCINESE 3-0 (giovedì 1 novembre, ore 14.30), RETI: 20 Serinelli ( R ), al 75 Spanu ( R ), all'80' Serinelli, MIGLIORI IN CAMPO: per la Rignanese il centrale Canali che ha superbamente chiuso ogni varco e lo ha fatto senza la sua abituale spocchia e Serinelli che é stato valido braccio e bravo rifinitore. Per la Bucinese mister Nardi, bravo, bravo, bravo a tenere in partita i sui fin quasi alla fine e lo ha fatto con grande lucidità e calma.


2018-19 ASINI NERI ...nella stagione passata, 2017-18, furono 48 i somari compresi 18 esordienti che hanno diretto almeno una gara nella Categoria Regina. Il Gran Raglione per per questa stagione, 2018-19 ha rinnovato profondamente la Ciucaia, di vecchi asini ne sono rimasti veramente pochi, o sono stati promossi alla CAI o sono stati dismessi oppure passati al ruolo di sculacciamosche


7 Asini Neri promossi alla CAI: Picardi di Viareggio, Martino di Firenze, Iannuzzi di Firenze, Moretti del Valdarno, Cevenini di Siena, Cerbasi di Arezzo, Nigro di Prato

Dispiace che i posti CAI per la CRA Toscana da 8 siano diminuti di una unità altrimenti Vizzini del Valdarno poteva passare ..c'era speranza che fra i sette ci fosse almeno un primopelo visto che nelle prime 10 giornate avevano fatto intravedere un rapido salto alla categoria superiore ..purtroppo quando il campionato si é fatto tosto quasi tutti hanno iniziato a dare di matto e scalciare all'impazzata

5 Asini Neri passati al ruolo di Badarighe: Vizzini (VAL), Prela (PT), Cappetta (SI), Meraviglia (PT), Russo (VAL)

1 Asino Nero per adesso disperso o dismesso: Cenci (EMP)


35 Asini Neri ripresentati nel Nuovo Organico che avevano diretto almeno una gara Nella Categoria Regina lo scorso anno ... più 1, Giofriddo di Pisa, che é rientrato dalla CRA Trentina

Martini (VAL), Iacopetti (PT), Pistolesi (PIO), Barone (PI), Mancini (PT), Zoppi (FI), Ravara (VAL), Giordano (GR), Balducci (EMP), Calonaci (EMP), Borghi (FI), Bouabid (PO), Labruna (PO), Majrani (FI), Fiorillo (LU), Masi (PON), Zadrima (PT), Celardo T. (PON), Barbetti (AR), Niccolai (PT), Falleni (LI), Mangani (AR), Bertelli (FI), Rosini (LI), Bassetti (LU), Solito (PIO), Serra (GR), Burghignani (LI), Papi (PO), De Marco (LU), Bertolini (LI), Burgassi (FI), Colombi (LI), Gallorini (AR), Mazzoni (PO).



PRESENZE DEGLI ASINI NERI TOSCANI NEI PRIMI 9 TURNI DEL 2018/19


con 6 Presenze: Zoppi (FI),


con 5 Presenze: Iacopetti (PT), Barone (PI),


con 4 Presenze: Balducci (EMP), Labruna (PO), Majrani (FI), Mancini (PT), Ravara (VAL), Masi (PON), Calonaci (EMP), Zadrima (PT),


con 3 Presenze: Falleni (LI), Bouabid (PO), Giordano (GR), Bertelli (FI), Fiorillo (LU), Pistolesi (PIO), Borghi (FI), Papi (PO), Gallorini (AR), Donati (LI), Mazzoni (PO),


con 2 Presenze: Barbetti (AR), Gionfriddo (PI), Martini (VAL),Celardo T., (PON), Bertolini (LI), Niccolai (PT), Serra (GR), Magnani (AR),


con 1 Presenze: Rosini (LI), Solito (PIO), Burghignani (LI), De Marco (LU), Burgassi (FI), Bassetti (LU) ,Colombini (LI),


Commentino: Appare evidente sempre di più che il metro con cui vengono giudicati i somari non é meritocratico ma prettamente inerente all'età e agli anni di militanza ..i Ciuchi trombati lo scorso anno sono ai primi posti come numero di presenze nella Categoria Regina ...quelli di primopelo anche se più sapienti devono fare anticamera malgrado siano migliori dei somari dal pelo irsuto, fatto che li porterà a non avere un numero di presenze a fine stagione tale da non renderli promovibili alla CAI . Mi domando perché tutto questo conservatorismo ...é probabilmente il frutto dei rapporti geopolitici fra le 15 sezioni della CRA ...non si capisce perché asini sperimentati a più riprese lo scorso anno mancanti di fisicità e con poca capacità tecnica siano ancora in organico ...Una cosa però devo plaudire, tutti, ma dico tutti gli asini neri che trillano in Eccellenza dal punto di vista dell'atletismo, della corsa e della resistenza fisica sono più che sufficienti ...peccato che molti siano sghembi e privi di personalità ed applichino il regolamento a cazzo ritto ignorando del tutto la 18^ regola, quella del buon senso.


RIGNANESE: Ridimensionamento Futuribile...per la società Biancoverde checché ne dica il suo paron Bettucci la serie D è stata deleteria, un massacro finanziario. Talora anche un forte ridimensionamento se gestito da persone competenti e rispettoso delle regole che impone la Categoria Regina può essere sopportato ed essere foriero di prospettive impensate.


Decalogo Dell'Eccellenza: Calciocapace ha elaborato un decalogo che da anni mette a disposizione per uso consumo ed abuso di tutti gli operatori del campionato di eccellenza in cui sono riportate le indispensabili regole che caratterizzano la categoria.
1) - Strutture e Organigramma societario all’altezza della categoria
2) - il Diesse deve essere un componente della società o un accanito aziendalista
3) - l’Allenatore può essere esperto oppure un giovane emergente, l’importane é che gli sia abbinata una squadra adatta alle sue caratteristiche.
4) - Osservatore in grado di giudicare i valori della categoria;
5) - Staff Medico di piena fiducia e in grado di far effettuare con prontezza analisi e cure.
6) - Settore Giovanile di qualità
7) - la Preparazione Estiva va effettuata secondo regole equilibrate che non scimmiottino spudoratamente i professionisti
8) - Gruppo Dirigente Evoluto in grado di discutere su questioni tecniche con il diesse e l’allenatore.
9) - la Rosa dei Giocatori un mix di esperienza, di atleti in forte crescita e di “Quote” affidabili.
10) - Rimborsi Mensili da rispettare con puntualità.
Chi si atterrà completamente al decalogo avrà molte possibilità di vincere il campionato, chi trasgredirà 1 regola potrà lottare per i play off, chi trasgredirà da 2 a 3 regole probabilmente si salverà senza passare dalla lotteria dei play-off, chi trasgredirà più di 3 regole sicuramente farà i play-off, chi infrangerà più di 5 regole arriverà certamente ultimo e retrocederà.


Ebbene l'attuale Rignanese anche se non hai massimi livelli é nell'ottica suddetta, sono da migliorare i punti 4, 6 e 9 mentre il punto 3 riguardante mister Francesco Nenciarini ex tecnico delle giovanili del Prato e della Fiorentina sul quale in molti hanno storto la bocca é risultato il miglior fico del bigoncio.


BUCINESE: China pericolosa ma... il CDP (Colpo D'occhio Pittorico) é la prerogativa di cui é dotato Calciocapace ovvero riuscire a catturare immagini assolute su tecnica, organizzazione, amministrazione che si presentano in ogni situazione sportiva del Calciodinoialtri. Ecco cosa penso della Bucinese...dopo un buon inizio sono arrivate 4 sconfitte consecutive ma ancora non c'é sbracatura, in tutte le gare i bipedi verdearancio, grazie alla sagacia e all'atteggiamento più bonario ed equilibrato rispetto ai tempi della Valdarno mister Flavus, hanno lottato con gagliardia. Bisognerebbe che il presidente Giuseppone una volta attenuati i problemi economici fornisse qualche rinforzo ... purtroppo ha speso troppo negli anni passati.. . il budget disponibile per il 2018/19 è di soli 24 mila euro... e non credo che aumenterà salvo il buon cuore della GF.. ..Dal lato tecnico gli unici giocatori di “categoria” sono Sala, Ferrucci, Ezzechielli e Cinini malauguratamente quest'ultimo ha beccato la polmonite... ne avrà fino a dicembre. Comunque l'importante é non disunirsi visto che ci sono altre formazioni con molte complicanze ..l'ultimo posto lo potete anche evitare e sperare di salvarvi ai play-out ...per riuscirci ho da dare un consigliolino a mister Nardi ..mi é parso giusto fare un preparazione più che intensa per attuare una partenza sprint che in parte c'é stata ...mi é sembrato intelligente cercare di imporre il proprio gioco agli avversari ...ma una volta visto e ammesso che siete i peggiori di tutti la strategia di gioco, da ora in poi, é solo una, fare la partita sulle caratteristiche degli avversari sterilizzando le loro fonti di gioco, marcando accanitamente a uomo quei bipedi in grado di far gol e offendere solo con il controgioco ....poi, per far gol un rigore o un calcio da fermo possono essere sufficienti ...anche un punto per volta é importante ….per ottenerlo specie nelle gare casalinghe vedrei un assetto diverso e più appropriato alla bisogna: l'esperienza di Sala andrebbe utilizzata come coordinatore della difesa, una quota a dx (00), centrali Ezzecchielli e Sala, a sx Ferrucci (99), a centrocampo vanno tirate le somme, i migliori giocatori sono Casini che potrebbe giocare da vertice basso con Valcareggi braccettino ... ma sono due cacasotto, Tommaso sempre in stop-go mentre Duccio gioca sempre come quando era una quota al primo anno, valuterei bene il loro piglio agonistico altrimenti vanno spediti, c'é bisogno di gente più ruspante .. fra gli attaccanti vedo che Manuel Vestri dopo le delusioni di Grassina e Pontassieve conferma la rinascita che lo scorso anno ebbe a Palazzolo anche se é troppo individualista ..di tutti gli altri l'unico che mi pare possa starci é l'ex faellese Luigi D’Alterio finora utilizzato con il contagocce forse perché ha un caratterino ..ma tutto ciò non vale se non viene ingaggiato un puntero e un centrocampistone da categoria..


Schieramento della Rignanese: i Biancoverdi con il pari meritato ottenuto al Saverio Zanchi hanno interrotto la nefasta serie negativa di tre sconfitte consecutive esterne ...si ripresentano nel loro fortino del Ponte Mediceo dove hanno fatto sempre bingo. Mister Nenciarini più che un undici stabile ha un assetto di gioco definito e su tale impianto giostra i suoi bipedi per cui non c'é da sorprenderci che ci siano novità nella formazione, alla disfida mancheranno il centrocampista Privitera colpito pesantemente dal giudice sportivo con 5 giornate di stop, l'attaccante Piazza infortunato e l'esterno di fascia Sangini ancora claudicante per aver battuto una ginocchiata in un palo durante la gara con lo Zenith, per il resto tutti abili e arruolati ...l'undici prescelto é il seguente: modulo 4-1-2-3, in porta Gomes forse per l'ultima volata, centrali di difesa Canali (99) e Falciani (99), ai loro lati come esterni bassi a dx Merola (00) e a sx e Guidotti (99), a centrocampo Cioce (98) alla regia, Tozzi (99) e Serinelli come bracci, a loro supporto Ignesti (01) a dx e Renieri (98) a sx, puntero Bennati. A disposizione il numero dodici Mancini (01), i difensori esterni Scassagreppi (01), Focardi (01), i centrocampisti Molinu (00), Ramaj (01) e Spanu (00) e gli attaccanti Piras (98) e Calabrese.


Schieramento del Bucine: mister Nardi viene da 4 sconfitte consecutive, non sono stati rovesci clamorosi ma via via che il tempo passa lo stare in partita é sempre più difficile per cui deve inventarsi qualcosa per invertire il trend negativo, all'appello manca il giocatore più della squadra, il centrocampista Cinini (96) colpito da infreddagione acuta e l'attaccante Rossi (92) ex Incisa. Vediamo che cosa hanno partorito le fertili menti di mister Flavus: modulo 3.5.2 che dovrà spesso trasformarsi nel 5.3.2. in porta Coppi (98), esterni bassi a dx Gariate (00) a sx Valcareggi, centrali di difesa Piccardi a dx, Ezzechielli pernio, Ferrucci (99) a sx , a centrocampo vertice basso Sala, bracci Auterio (99) a dx e Casini a sx, in attacco Vestri (98) e D'Alterio. A disposizione il numerododici Nannicini, esterni bassi Parisi (00), Aiello e Manganelli (00), i centrocampisti Franci (00), Mazzeschi (99) e Nocentini e gli attaccanti Romanelli (99) e Rotesi


La gara: si é trattato di un match atipico per la Categoria Regina fra una Rignanese con 8 quote e la Bucinese che durante l'estate ha reclutato un gruppo di bipedi di origine autoctona per la maggior parte provenienti dalla Prima Categoria. Le due squadre sono guidate da mister molto validi: Nenciarini sta plasmando al meglio un gruppo molto giovane da tempo nella disponibilità della società più altri bipedi scelti ad och dal diesse Baccani che si sono ben inseriti. Nardi eliminati i bollenti spiriti che lo avevano travolto a Figline sta cercando e in parte riuscendoci a far giocare da squadra la sua truppa. Hanno prevalso i locali che in casa non lasciano nulla agli avversari, la squadra gioca con le giuste distanze e il regista Cioce cuce bene insieme ai bracci Serinelli e Tozzi, peccato che l'attacco finalizzi poco,  forse con Piazza al posto di Bennati qualcosa in più può arrivare ..certo se il presidente “Profumo” Fabio Bettucci trovasse la chiave per aprire la cassaforte e ingaggiasse un puntero e un difensore da categoria allora potrebbe sognare di tornare in serie D. La Bucinese vista oggi non può fare di più però gli va riconosciuto che gioca con coraggio ...in molti in tribuna criticavano la difesa perché gli esterni bassi stavano sulla stessa linea dei difensori centrali per cui i tre di centrocampo erano sempre in inferiorità numerica non aiutati neanche dagli attaccanti che rimanevano troppo alti, insomma squadra lunga dove gli avversari trafficavano e palleggiavano a meraviglia. Certamente Nardi avrebbe voluto una squadra più a fisarmonica ma i bipedi che dirige hanno poca ambientazione nelle tattiche di gioco ..vedo che imparano in fretta ma i miracoli sono difficili da realizzare. ...forza Giuseppone apri il portafoglio i tifosi arancioverdi sono numerosi e assai calorosi meritano un regalo di Natale.


Ha diretto Alban Zadrima di Pistoia detto “Aquila” é di origine albanese, fisico medio-piccolo, senza un filo di grasso, muso squadrato con mascella prominente, talora tiene la barbetta ma non attualmente, urecchi a sventola, capelli castani acciuffettati, stirati ...quando non dirige tiene le barelle. Discreto tecnicamente, buono nei movimenti, puntuale, equilibrato nella gestione dei cartellini, non disponibile alle rimesse lente dei portieri, in area di rigore punisce con il penalty falli anche ingenui. É alla 7^ prestazione in eccellenza, la 4^ in stagione. ....Questo suo score nella stagione in corso 2a, FU-CU, 0-0, al Filippo Corsini di fronte ad un folto pubblico diciamo che se l'é cavata ….4b, V-LA, 2-1, al Goffredo del Buffa ha avuto un atteggiamento meno frenetico del consueto segno che sta iniziando a gestire l'emozione di dirigere nella Categoria Regina ma é stato autore di tre BOIATE: nel pt non ha avuto le palle per sconfessare un badarighe fedifrago che con Berti (LA) in offside di 5 metri non ha alzato il bandierino, per sua fortuna che il bipede lastrense ha sparato addosso al portiere, nel st invece di fare orecchie da mercante per una scaramuccia fra un bipede biancorosso e uno biancoceleste, ha interrotto il gioco ha convocato i due e li ha solo richiamati invece di ammonirli ...verso la fine Bega meritava il secondo giallo per un fallaccio a centrocampo si vede che ha prevalso la comune etnia.., 6a, SB-CS, 0-3, al Massimo Pagni i locali reclamano invano un penalty e protestano vigorosamente su calcio di rigore concesso agli ospiti. Sostenendo che il braccio di Colombo (SB) era aderente al corpo. Oggi al Ponte Mediceo come tutti i ciuchi con poca esperienza della Categoria Regina é logico che tenesse emozione ...e qualche casino lo ha fatto soprattutto in occasione dell'espulsione di Ezzechielli (BU) per doppio giallo il quale travolge un bipede biancoverde lanciato a rete ma subito prima c'era stata un'entrata killer con piede a martello sull'arancioverde Casini, non sanzionata perché giudicata scontro fortuito, tale decisione riduce in 10 gli ospiti proprio nel momento del loro massimo sforzo per agguantare il pari.

Visto 284 volte | Commenti

calciocapace

Collaboratore

Login o Registrati per commentare