A me mi piace a iosa

2 Dicembre 2018


GRASSINA - BALDACCIO 2-0 (domenica 2 dicembre, ore 14.30), RETI: al 25' e al 70'' Bruni (GR);  MIGLIORI IN CAMPO: per il Grassina, Stella e Benvenuti, due martelli sulle fasce di loro competenza sia con la difesa a 4 che a 3 ..per la Baldaccio, Terzi per la grande combattività.


Il tanto atteso Mercatino di Natale è iniziato, già alcuni bipedi scenderanno in campo in questa giornata . Le società e i mister confidano che con le mosse in atto i loro problemi come d'incanto saranno risolti ...eh no signori!!... non é così!! … sicuramente i bipedi scacciati non saranno più ad obnubilare le meningi degli allenatori o il portafoglio dei dirigenti ..ma i nuovi giocatori che garanzie danno di rispondere alle esigenze desiderate??? … ve lo dice Calciocapace ...poche o nessuna, se un fiore sboccerà resterà assai isolato ...per farvi capire l'assunto prendiamo in esame i migliori colpi che i cosiddetti addetti hanno messo a segno ..il diesse Manganiello del Poggibonsi ha preso il puntero Vangi che in pratica é un anno e mezzo che non gioca, fra Prato e Scandicci avrà preso parte a 5,6 gare mentre il trequartista Brondi che dopo la bella stagione a Castelfiorentino era passato in D al Sangimignano dopo alcune apparizioni ad inizio torneo é sparito dai radar di "Pescacciatore”. Guardiamo adesso Zampa di Velluto, il diesse non diesse del Grassina, che ha ingaggiato il 40ne difensore Meacci, sono 8 mesi che non tocca bocco dopo la mancata riconferma in quel di Scandicci e la punta di movimento Khtella che ha iniziato la stagione a Foiano ma di proprietà della Pianese, ha deciso di interrompere il rapporto con gli amaranto per seguire la sua dolce metà nella città del fiore ..dunque un bipede innamorato...speriamo bene. Non parliamo poi di chi ha problemi di Ghiacciaia ... la Castiglionese si appresta dopo già due rivoluzioni alla terza. L'Antella di Ciounfegato tenta un restyling memore del miracolo dello scorso anno ma le ciambelle con il buco non sempre riescono. Il Porta Romana si procaccia occasioni in ogni dove perfino in Australia. la Bucinese, ingegnosi come sono, ha spostato la sua attenzione nella Maremma, la Rignanese tenta inserimenti di bipedi assai giovani a costi bassissimi come peraltro molte altre società di mezza classifica ..chi sorprende nel suo immobilismo sono le Badesse/Fattoria di Lornano che si dice dispongano di un bastimento di pescioloni ..a breve si dovrebbe sapere cosa ha scovato il diesse Stazzoni ...mi fa specie anche la Fortis che sono mesi che dice di aver bisogno di un difensore ....ma nel Mugello non si vede nessuna tipologia di nuovo bipede ...Strepitoso il diesse Quattrocchi della Lastrigiana che con questa sessione di mercato ha completamente distrutto la fantastica squadra Juniores vincitrice del titolo nazionale. Il Mercatino di Natale é una grande inculata ...chi sa di tale nocumento cerca di non andare in conflitto con i bipedi a disposizione quindi ha meno angosce nel sostituirli ...in genere i nuovi arrivati come vi ho illustrato hanno tanti problemi, fisici, ambientali, economici e tecnici ...però la speranza nel calciodinoialtri non muore mai ..avanti tutta.


Grassina: la fortuna ad avere Calciocapace fra i piedi ….I dirigenti del Grassina sono dei gran tronfioni ..pur conoscendo Calciocapace da una vita non hanno capito un cazzo di lui ...specie al lunedì lo potessero infilzare s'ingegnerebbero ma sanno anche che se lo fanno fuori poi restano senza dritte. Calciocapace per sua regola non parteggia per nessuna squadra ma certamente per le società del suo territorio ha un okkio di riguardo e per il loro bene più che ad altre tira le urecchie ma al contempo dispensa anche utili suggerimenti. Quest'anno ha capito che il presidente Zetati vuol far sul serio e con esso ha stilato un patto non detto e non scritto ma che di fatto é in atto da quando Zetati gli chiese di ...... Calciocapace ringraziò ma disse che non era disponibile ….però visto il commovente desiderio di vincere il campionato di Zetati non é rimasto insensibile alla sua richiesta ...e a modo suo sta guidando i Granocchi in una stupefacente galoppata verso la serie D ..non si limita alle solite lezioni che ammaliano sempre più sportivi ma favorito dal fatto che il presidente Zepponi, il diesse Zampa di Velluto, il diessino Settecervelli, mister Matthew e il suo secondo e ¾ Penombra sono tutti suoi assidui lettori ..ecco che le articolesse dove sono riportati consigli risolutivi alle problematiche della squadra diventano il pane di cui nutrirsi ..ma la cosa ancor più sorprendente é che da lì a poco i suggerimenti vengono messi in pratica con risultati strabilianti ..andiamo per ordine ….da subito ho sostenuto che una squadra che vuol vincere il campionato deve anche se non ne ha bisogno prendere un attaccante di valore ...c'hanno messo un girone ma si sono convinti e adesso é arrivato la punta mancina Khtella, un gran bel cavallo ... fin dall'inizio ho contestato l'assurdo modulo 4.1.2.1.2 messo su scambiando Bellini per un trequartista, ma sian matti? ... al suo posto ho consigliato il 4.3.3. con Bellini punta ...una volta visto che il leader Degl'Innocenti batteva in testa e stava troppo appressato alla difesa ho suggerito di infittire il centrocampo in modo da far sì che il faro potesse salire almeno nel rosone di centrocampo e ho sdoganato il modulo 3.5.2 non prima però di aver richiamato al dovere Degl'Innocenti cosa che non era facile per gli addetti Rossoverdi ..mi complimento con il bipede Tommaso che ha capito di dover dare di più e nelle ultime due gare c'é riuscito ...il lavoro da fare da qui alla fine é ancora molto ma all'okkio attento di Calciocapace non può sfuggire nulla ..per le feste di Natale ho proposto una cena regale con tutte le autorità Paesane, Comunali e Federali compresi i rappresentanti della CRA, logicamente non sarebbe male omaggiare i convenuti con i lussuosi prodotti Zetati.


Baldaccio: piena di Pezze ...Inizialmente il diesse “Panino” Alessandro Bruni ha ingaggiato diversi giovani del territorio, solo quando ha preso il via il campionato ha cercato di chiudere il cerchio con l’innesto di un paio di giocatori di esperienza presi all'ultimo tuffo ..al momento dei saldi come sua consuetudine: il difensore Pasquale Saccà (92) che lo scorso anno ha vinto il campionato di Eccellenza in Basilicata e successivamente il centrocampista Andrea Castellano (93) lo scorso anno alla Palmese nella serie D calabrese due onesti mestieranti e nulla più….In definitiva il volto nuovo per ora é stato il mister Daniele Chiarini alla terza esperienza da allenatore ...sia alla Pianese che alle Badesse era subentrato a stagione in corso. Dopo un inizio a dir poco catastrofico, una volta esauriti i consueti infortuni maturati in preparazione, la squadra si é ripresa e dai bassifondi della classifica con 7 risultati utili consecutivi é risalita in zona play-off ..adesso presenta un tabellino che ben la identifica: fra le mura amiche poca vela, 1 vittoria, 2 pari e 3 sconfitte ..in trasferta si é rifatta con 3 vittorie e 2 due pari ..ancora ha da perdere ..i gol fatti 19 di cui 6 Quadroni e 5 Terzi, quelli subiti 17 ... domenica passata nel derby casalingo contro la Castiglionese, nonostante la vittoria, la squadra é andata male ...per la cronaca hanno segnato Terzi e Quadroni, il primo finché ha giocato il figlio di mister Peruzzi sembrava Van Basten, poi con l'ingresso di Lombardi M. e lo spostamento di Lombardi A. al centro della difesa non ha più toccato boccia, anzi ha sbagliato due contropiedi in maniera clamorosa, Quadroni aldilà della bellissima punizione con cui ha dato l'avvio alle segnature non si è mai visto. Fra i volti nuovi Claudio Torzoni (00, c, ex Sansovino), male, forse il campo pesante e il clima da battaglia non l'hanno fatto rendere al meglio, il difensore esterno Roberto Fabbri (99, c, ex Sansepolcro), discreto, come tutta la difesa. I migliori in assoluto della Baldaccio, veramente bravi anche se il campo pesante non li ha favoriti sono risultati Emanuel Alomar Gagnox Kimey (93, t, ex Sulpizia) e Christian Rufini (98, pm) già da Natale dello scorso anno con i colori biancoverdi.


Schieramento del Grassina: Oggi per “Matthew” é un giorno speciale perché ritrova la squadra con cui lo scorso anno esordì al posto di Castoro sulla panchina del Grassina ...é giusta un po' di emozione ma non può certo lasciarsi andare ai festeggiamenti, la prima posizione in classifica é troppo importante da difendere ..all'epoca Calciocapace scrisse: sarà interessante verificare se il novello mister ha un sovrastante o no per cui Calciocapace non guarderà il match ma sempre la panca dei Granocchi in attesa di vedere se saranno recapitati pizzini, suggerimenti in viva voce o trilli telefonici ..spero vivamente che Matteo non sia lì solo come tappabuchi ..non se lo merita. Giudicate Voi quanta strada ha fatto questo imberbe mister che dimostra 10 anni meno di quelli che ha: conquista di un play-off complicato nella scorsa stagione dal quale fu eliminato ingiustamente da una fortunata Sinalunghese che poi approdò in serie D e quest'anno riconfermato in 12 gare 9 vittorie, 3 pari e primo posto in classifica in perfetta solitudine ..un motivo ci sarà??? quest'oggi considerando anche il mercato si riparazione non saranno più a disposizione Cragno e Nencioli sostituiti da Meacci e Khtella per il resto mancherà il birbo Caschetto appiedato per tre turni da Roy Bean e Torrini infortunato...quindi facendo somme e sottrazioni la formazione schierata é la seguente: modulo 4.3.3.… in porta Burzagli, centrali di difesa Villagati e “Fuocoamico” Fani (99), esterni bassi a dx Stella e a sx Benvenuti, a centrocampo Degl'Innocenti ad orchestrare coadiuvato da Nuti e Metafonti (00), in attacco da dx a sx Bellini (99), Baccini e Bruni A disp.: il numero dodici Merlini (99), gli esterni bassi Martellini (00) e Dell'Olmo (99), i difensori Meacci, e Fabbrini (00), il centrocampista Torrini e gli attaccanti Vannoni (99) e Khtella (98)


Schieramento della Baldaccio: mister Chiarini non può essere che contento di quello che ha fatto la squadra anghiarese nell'ultimo periodo ..soprattutto il tridente offensivo gli ha dato soddisfazione, Terzi l'ariete, Quadroni il funambolo e Ruffini la tecnica al servizio dei bomber ...spesso sono bastati loro a determinare il risultato positivo ..per il resto molti rabberci ..la formazione titolare si potrà vedere solo quando Rosati, Bruni e Bruschi saranno a disposizione ..per adesso bisogna accontentarsi. Contro la prima della classe bisognerebbe stare rintanati, mettere fuori la testa solo ogni tanto e quando capita essere letali altrimenti con l'attuale difesa e quel centrocampo c'é poco da sperare ..quindi mister Chiarini farebbe bene a giocare con 10 giocatori dietro la linea della palla ...scontata la squalifica sono nuovamente a disposizione il mediano Castellano e il figliolo tuttofare di Panino per cui i Biancoverdi scenderanno in campo con un suicida 4.2.1.3 che vede il lungagnone Palumbo tra i pali, esterni bassi a dx Aquilini e a sx Fabbri (99), centrali di difesa Angiolucci e pertica Saccà, a centrocampo il compassato Castellano e l'ectoplasma Torzoni (00), trequartista Alomar e in attacco da dx a sx Quadroni, Terzi e Rufini (98). A disposizione: in numerododici Viroli (00), i difensori Chesaru (99), Bruni, Rosati e Andreani (91), i centrocampisti e Zurli e Barbini (01) e gli attaccanti Goretti (99), Battistini (00) e Barbini (01)


Il Match ...Davvero sorprendente mister “Matthew” la squadra gli sta rispondendo a meraviglia, qualunque modulo disponga i bipedi non fanno una piega ..inizialmente un canonico 4.3.3. e qui la squadra agisce principalmente di rimessa con azioni che vengono preparate ripartendo dal basso e sviluppate rapidamente dopo un lungo giropalla ..il pt é stato vissuto così e grazie ad un rigore decretato dall'asino nero con molta benevolenza e alla trasformazione perentoria di bomber Bruni i Granocchi sono andati a bere un tè caldo in vantaggio per 1-0 ...la Baldaccio non é stata a guardare ma lo schieramento spensierato con 4 attaccanti disposto da mister Chiarini non solo non ha prodotto conclusioni degne di nota verso Burzagli ma ha facilitato il compito di Degl'Innocenti e compagni che ogni volta che acceleravano se non fosse stato per un certo specchiasi degli attaccanti avrebbero già chiuso la gara. Nella ripresa dopo 10 minuti “Matthew” cambia modulo, sostituisce Baccini con il nuovo arrivato Meacci e passa al 3.5.2, la squadra ne trae gran beneficio perché il faro Degl'Innocenti può giocare più avanti e non é un caso che Bruni raddoppa con un gran colpo da biliardo ..gara finita ...si arriva al novantesimo in surplace


Ha diretto l'asino nero Giacomo Ravera (1994) del Valdarno detto “Lignite”,  alto, longilineo, un po' scarnificato ma di struttura fisica discreta ... musetto da cerbiatto, capello castano un po' mosso, okki vividi, urecchi dumbeschi, lineamenti delicati. Ha esordito in Eccellenza nel 2015-16 in Gambassi-Urbino Taccola 1-1, ..é alla 27^ trillatura nella Categoria Regina, la 5^ in stagione. ..fa specie che lo scorso anno lo stesso asino nero alla 24^ abbia diretto la stessa gara dove il Grassina non ebbe problemi. Manca dalla Categoria Regina da 7 turni, un po' troppo per non dettare sospetti  .. ad inizio stagione sembrava futuribile anche perché lo scorso anno gli vennero affidate direzioni sempre più importanti ...però il valdarnese..dimostra troppa flemma ...se non la supera va da poche parti...probabilmente l'anno scorso come quest'anno é stato scelto per compiacere la manovra compassata dei Granocchi. In questa stagione alla 1^ giornata é al Saverio Zanchi per B-LA 0-3, concede un giusto rigore ai locali per un fallo su Quadroni, non espelle Olivieri (L) che blocca con una mano (fallo da ultimo uomo) Terzi impedendogli di involarsi in solitaria; alla 4^ é Massimo Pagni per SB-PL 0-0, decreta un penalty agli ospiti; alla 6^ é al Santa Lucia di Cesa per C-PT 1-1 nulla da segnalare; all'8^ é al Nannotti per BA-FJ 4-2, concede un rigore ai locali assai generoso, giusta l'espulsione di Betti (FJ) per un fallo violento su Camilli (BA). Quest'oggi ha trillato il giusto riuscendo a far scorrere il gioco.. sicuramente l'osservatore asinino presente in tribuna ne avrà ricavato un'ottima impressione malgrado l'asino sia stato contestato sonoramente dagli ospiti per il rigore a sfavore dei Granocchi e per non averne assegnato uno ai Maltiberini per un capitombolo di Toro Scatenato in piena area di rigore.


Visto 435 volte | Commenti

calciocapace

Collaboratore

Login o Registrati per commentare